30/04/11

Fukushima: livelli di radioattività al limite dell'evacuazione

radiazioni Fukushima 25 04 2011.jpg

Dopo aver un poco sorriso, con il post precedente, torniamo alla realtà, che purtroppo, ci lascia MOLTO poco di cui sorridere.

Eravamo stati facili profeti. Via via che il vento gira e sparpaglia qua e la particolato radioattivo, le aree con radioattività significativamente superiore a quella di fondo diventano sempre di più. Ormai vi sono aree con livelli di radioattività oltre dieci, venti volte quello naturale anche ad oltre sessanta chilometri dalla centrale, ben fuori dall'area di esclusione permanente di 20 km.

La stessa città di Fukushima, con oltre 300.000 abitanti, potrebbe dover essere evacuata, se le cose continuassero cosi o peggiorassero.

I livelli misurati sono infatti vicini a quelli massimi normalmente considerati tollerabili per una popolazione civile.

Certo: se si sfrucuglia tra i dati di origine si può osservare che i livelli stanno lentamente calando ma presto comincerà la stagione estiva ed il particolato radioattivo, cosi come l'acqua di mare, non verrà più allontanato dai venti prevalenti, come è successo finora, salvo rare, brevi eccezioni.

In estate infatti, i venti prevalenti sulla costa giapponese, soffiano da Sud est.

In ogni caso ecco il link dove si possono osservare, raccolte , insieme, le ultime osservazioni disponibili. Molte, forse no ncasualmente non sono più aggiornate da giorni ed a volte da settimane. Con un poco di pazienza, tuttavia, si può risalire ai siti originali e da quelli ai dati.

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento