21/10/09

Arrestato Giuseppe Grossi, il padrino degli inceneritori di Mogliano e Silea

Interrompiamo le trasmissioni per annunciarvi che il padrino dei progetti di inceneritori per Mogliano e Silea, l’imprenditore lombardo Giuseppe Grossi, detto il “Re Mida delle bonifiche ambientali”, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza per frode fiscale e appropriazione indebita (fonti: qui, qui e qui).
Oltre a lui e a tre suoi collaboratori, è finita in manette, Rosanna Garimboldi, assessore della Provincia di Pavia in quota Pdl e moglie dell’on. Giancarlo Abelli, deputato Pdl ed ex vicecoordinatore nazionale di Forza Italia: la Garimboldi è accusata di aver ricevuto su un conto cifrato a Montecarlo grandi quantità di denaro (oltre 600.000 euro) da Grossi.

Di Giuseppe Grossi avevamo parlato approfonditamente in un precedente articolo (clicca qui), mettendo in dubbio che una persona del genere fosse quella giusta cui affidarsi per l’eventuale (che si spera non avvenga mai) costruzione e gestione di impianti così complessi e pericolosi come dovrebbero essere gli inceneritori di Mogliano e Silea. Ed evidentemente, a giudicare dagli sviluppi, avevamo fatto bene a sentire puzza di bruciato.

Che dire?
Quest’arresto fermerà i progetti?
No.
Quest’arresto fermerà gli industriali trevigiani e veneziani che pensano di fare affari con gli inceneritori?
No.
Quest’arresto fermerà i politici che portano avanti i progetti?
No.

Però ci aiuterà a riflettere ancor più sulle persone cui mettiamo in mano la nostra vita, ogni giorno.
Leggetevi in nostro articolo su Grossi (clicca qui): quest’uomo, arrestato oggi, è colui che progetterà, costruirà e gestirà, tramite le sue società, i due mega inceneritori di rifiuti industriali da 250.000 tonnellate l’uno previsti a Mogliano e Silea.
Vi fidate?

Fonte articolo

Stop al consumo di territorio
La Casta dei giornali
Firma la petizione per dire NO al NUCLEARE.

Share/Save/Bookmark

2 commenti:

  1. Questa purtroppo e' la politica in Italia, affidata ancora a persone incoerenti nei confronti del mandato affidatogli.Ma c'e' di peggio questi personaggi non hanno nulla da insegnare a nessuno nemmeno ai propri figli! Siamo arrivati al punto che tutti noi dobbiamo in qualche modo risvegliare le coscienze di queste persone e se questo non succede con le buone o le cattive dobbiamo toglierceli di torno perche' la societa' deve evolversi in modo civile e non in senso omertoso e mafioso che pensa solo a far soldi! C.P.

    RispondiElimina
  2. il progetto di costruire i due inceneritori sono la dimostrazione come l'avidita' umana metta al di sopra della salute umana i soldi io sona andata a tutti gli incontri del dott montanari e ho sentito l'assoluta pericolosita' di tali impianti come imissione di nanoparticelle, invito tutti a lottare con qualsiasi mezzo affinche' tale progetto non si realizzi i signori industriali devono imparare a riciclare la proria spazzatura e non a ricavarne denaro per i propri interessi ve lo dice una mamma di tre figli che ricicla. c.g.

    RispondiElimina