18/02/10

Happy B-irthday, Corruzione.


Certo, il 18° da Tangentopoli cadrebbe giusto oggi.
Ma mi sembra più coerente festeggiare assieme a voi la Maggiore Età della Corruzione, che dopo la batosta subita dal Pool di Mani Pulite ha saputo rialzarsi, reinventarsi, ed eccola qua, più capace d'agire chemmai.

Oddio, avete ragione, nelle ultime settimane qualche incidente di percorso c'è stato, ed alcuni principianti festeggieranno la ricorrenza in carcere. Ma i veri pezzi da 90, i puristi della materia possono permettersi il lusso di esaltarla, decantarla, venerarla la Corruzione. I Vertici dello Stato hanno versato fiumi di parole per ricordare Bettino Craxi, a 10 anni dalla prematura scomparsa, ed il fatto che beatificassero il Defunto soprattutto per proteggere l'Unto, beh, tutto questo non può che donare ulteriore magia all'operazione.

Magica Corruzione, virus letale per ogni abbozzo Meritocratico, morte della Bravura, massima inculata sociale. Con il Cittadino che si ritrova fottuto e contento, a pagare infrastrutture, servizi, opere ed omissioni 3, 5, 10 volte tanto rispetto ai propri colleghi d'Oltralpe. Ma che ci volete fare, sono 15 anni che Silvio Berlusconi per togliersi da una moltitudine d'impacci corruttivi s'è messo a depenalizzarla, fuori e dentro al codice, con una spietata azione mediatica prima che legislativa. Massì, che i problemi sono altri. False Fatture, Abuso d'Ufficio, Falso in Bilancio, Frodi Fiscali, via tutto, Prescrizioni sempre più brevi a mozzare Processi sempre più lunghi, il tutto da condire con quella caratteristica propensione impunitaria fatta di Lodi, Impedimenti, Ostacoli Giudiziari, Costituzionali Ammutinamenti. [E ora vorrebbe il Processo Breveheheheahahah]

La Corruzione si mette a sistema, ma qualche sciocco si fa beccare, ed in questo compleanno vanno ricordate alcune illustri reazioni. Berlusconi è letteralmente furioso, uno dei suoi è stato pescato con la tangente in mano, "una cosa indegna, sono sconcertato". Bene direte voi, macchè: "Qualche mela marcia non fa altro che tirarci dietro la nuova offensiva giudiziaria della Magistratura". Eccolo il problema! E l'esperto in maxitangenti Umberto Bossi, che dice? "Farsi portare i soldi davanti al Comune è stata una pirlaggine". Che cazzo, un po' di sale in zucca no?

Insomma, non saranno mica i sintomi per una nuova Tangentopoli? None!, sbotta il Premier, "Spiegate che non è così". Ed il sempre più infognato Ministro Fitto, quello che per far contento Papi piazzava buone donne in lista per le Comunali? Macchè ritorno a Tangentopoli, "non ci sono proprio termini di paragone, mancano proprio le condizioni" ...

Beh, oddio, in realtà qualche paralleluccio ci sarebbe ... La Corruzione ci costa 60 miliardi di euro l'anno, 1000 secchi a testa, 10 volte più di allora ... anche se naturalmente il danno sociale è di molto superiore, e non quantificabile unicamente in termini monetari (okey okey, 25.000 a testa?). La Corte dei Conti grida, nel 2009 i casi di Corruzione sono più che triplicati (+229%), concussione e riscossioni irregolari detonano in boom stratosferici. 246 milioni di euro di condanne, un picco storico secondo solo al dato del 2004, ovvero in pieno Governo Berlusconi II. Ma c'è tutto il tempo per superarsi ancora una volta, non demorderanno.

Non solo cifre, dietro a tutto questo ci sono facce e corpi e gesti e crimini. Quelli del Presidente del Consiglio, forse, impantananto in una serie impressionante di processi, caso unico al mondo anche perchè probabilmente non porterà mai ad alcuna verità giudiziaria [e ora ciarla di Misure Anticorruziohohoahaha]. Quelli dello Scandalo Protezione Civile, tra mignotte, massaggi, risate, soldi e appalti. Ridevano, e quelli che ridevano a differenza delle menzogne del fido Letta, in zona terremontata gli appalti li se li stanno godendo eccome.

Non troppo lontano da noi non c'è peggior reato di quello da Colletto Bianco, dell'evasione fiscale, del Madoff di turno, della truffa alla collettività, inconcepibile poi se parte dall'Istituzione. Un qualsiasi Governo Europeo di fronte ad un Himalaya Corruttivo come il nostro si precipiterebbe in tempo zero alla porta della Magistratura, per chiedere "Hey, cosa vi serve per toglierci dalla merda? Tutto quello che volete!". Ma il Santo Papi non può farlo, sarebbe la fine, ed opera in maniera diametralmente opposta. Zero soldi, Zero strumenti, "possono beccarci solo con le intercettazioni? Togliamogliele! Subitoooo!" ... "Rovesciate loro addosso tonnellate d'infamia, dite che ci sono complotti, che sono metastasi, cancri, eversori, che le zozzerie le fanno tutti e che mi vogliono uccidere! Inventatevi qualcosa!" ...

Un tempo rubavano per fare politica, ora la politica è il mezzo per fottere. Prima l'informazione stava con i Pm, trattati come eroi, ora è al soldo degli imputati, visto il Minzolini di stasera?, e pretende più impunità per tutti. Sono vecchi, marci, macchiati di reati di una gravità assurda, e noi non abbiamo più alcuna voce in capitolo. Proprio in questi minuti s'è dimesso un Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio accusato di Concorso Esterno in Associazione Camorristica, ma tranquilli, lo fa solo per una bega elettorale, niente a che vedere con l'indagine mafiosa. E poi Berlusconi non potrebbe mai accettarle, le dimissioni, sono dinamiche da esorcizzare ad ogni costo. Eccoci qui, in alto i calici, e tanti auguri.

Fonte articolo

Stop al consumo di territorio
Porta la sporta

Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento