19/02/10

La crescita zero di Camigliano (CE)


Sabato scorso è partita ufficialmente, con un incontro con la cittadinanza, la redazione del nuovo strumento urbanistico del Comune di Camigliano (CE), azione politica e amministrativa che porterà, ancora una volta, alla ribalta nazionale il piccolo centro caleno per le attività politiche promosse, imponendo al nuovo strumento urbanistico di non prevedere aree di espansione edilizia.

“Il nostro obiettivo – riferisce il Sindaco Vincenzo Cenname – sarà quello di apportare un incremento di valore a tutte le abitazioni esistenti, limitando le costruzioni solo all’inteno del perimetro urbano, e prevedendo un piano di recupero per le tante case abbandonate nel centro storico.

Pertanto possiamo affermare sin da subito che non ci saranno nuove aree edificabili, evitando gli scempi che si sono perpetrati in tanti comuni di questa Regione e purtroppo anche del nostro hinterland”.

Gli incontri con i progettisti del PUC: arch. Umberto Pezone, arch. Raffaele Natale, arch. Massimo Borrelli, continueranno nella Sala Europa nei prossimi giorni secondo il seguente calendario: 11-02-2010 ore 17:00 Operatori Economici; 12-02-2010 ore 18:30 Tecnici; 17-02-2010 ore 18:00 Associazioni; 20-04-2010 ore 16:00 Cittadini.

Ricordiamo che Camigliano ha ospitato la cerimonia di premiazione della terza edizione del Premio Comuni a 5 stelle e che ormai da qualche tempo si è imposto come uno dei comuni che si sta distinguendo nella salvaguardia dell’ambiente, sforzandosi di sperimentare giorno dopo giorno buone prassi legate alla riduzione dei rifiuti, all’efficienza energetica, ai nuovi stili di vita.

La proposta di dotarsi di un nuovo strumento urbanistico a crescita zero si inserisce perfettamente nella campagna nazionale “Stop al consumo di territorio” alla quale l’Associazione dei Comuni Virtuosi aderisce fin dalla sua attivazione, e segue l’esempio ormai noto del Comune di Cassinetta di Lugagnano (MI) che, proprio come Camigliano, è socio della nostra rete.

Fonte articolo

Stop al consumo di territorio
Porta la sporta

Share/Save/Bookmark
add page

1 commento: