15/03/10

Il Premier cinese fa il Gufo: rischi di recessione Double-Dip

Che a gufare sui rischi di ricaduta in Recessione a "W" (Double-Dip) siano i soliti Blogger anarco-catastrofisti od il solito Gufo Nouriel Roubini non dovrebbe soprenderci.
Che invece a mettere in allarme sui rischi di ricaduta in Recessione sia addirittura il Premier Cinese Wen Jiabao dovrebbe quantomeno far riflettere.
Se lo dice Lui...con la Cina che cresce a botte del +8-10% all'anno di PIL...
Allora cosa dovremmo pensare noi italiani che siamo già tornati a meno -0,3% nel 4° trimestre 2009 e che dunque siamo di nuovo "un filino in recessione", dopo un solo trimestre di sollievo a +0,000000000xxx% di crescita??

Scherzi a parte, molti economisti "occidentali" hanno lanciato l'allarme sui rischi di Recessione a W, causata dall'elevato e persistente livello di disoccupazione che potrebbe impattare sui "sacri" consumi: sappiamo benissimo che senza comprarci 3 automobili a testa ogni 3 anni ed un Iphone per ogni componente della famiglia, bebè compreso....la nostra società consumistica rischia di collossare.
Condannati a consumare per non perdere il posto di lavoro, e viceversa....

Inoltre, con l'esaurirsi dei mega piani d'incentivi statali messi in campo nella metà dell'anno scorso, già in questo trimestre (ed ancor più nel prossimo) la Ripresa Tecnica-Jobless-Jobloss potrebbe rallentare sensibilmente sia in USA che nella UE.

Sabato scorso la novità: per la prima volta una fonte ufficiale governativa cinese ha parlato di rischi di Recessione Double-Dip.
Come dicevo nientepopodimeno che sua eccellenza il gran capo della Repubblica Popolare Cinese Wen Jiabao ha espresso le sue preoccupazioni che le cosiddette "economie avanzate" potrebbero avere seri problemi nel mantenere i loro tassi di crescita nel 2010-2011 (e poi nel 2012-2013-2014...2030 etc).
E posso capire che il leader cinese non ci dorma la notte, considerando la colossale dipendenza della sua Economia dai consumi occidentali e considerando quanto nel suo paese abbiano scommesso e pompato sulla ripresa dei consumi qui da noi, riempendosi i magazzini di prodotti invenduti e di materie prime pronte all'uso...
Il Boom della Cina di questi ultimi mesi in produttività industriale ed export potrebbe rapidamente sgonfiarsi di fronte ad una Double-Dip: la crescita del PIL invece non si sgonfierebbe di una virgola perchè se il comitato centrale cinese dichiara un +8% ad inizio del 2010, alla fine del 2010 quel +8% verrà matematicamente raggiunto...in un modo o nell'altro. ;-)
Leggi nel mio Blog Dati Macro "made in China"

Anche i peggiori incubi del "Gufo Cinese" potrebbero diventare reali in questo mondo di debiti "onirici"...
Molti paesi avanzati hanno raggiunto livelli di deficit colossali rispetto al PIL: verosimilmente saranno costretti entro breve a stringere la cinghia dei piani di stimolo in modo rilevante.
Al contrario l'FMI in persona ha recentemente sottolineato la necessità di NON sospendere il pompaggio degli stimoli per la maggior parte delle economie avanzate.
Lunga è la foglia, stretta è la via...corta è la vostra coperta, ed ancor più corta è la mia...

Come vaticinavo in E facciamo 'sto Oroscopo..., questi tempi sono propizi per "tirare" i debiti pubblici a livelli mai visti prima, ma anche le corde più robuste hanno un punto di rottura se vengono tirate troppo...

A margine va notato come normalmente le dichiarazioni di Wen Jiabao suonino "A", apparentemente significhino "B"...mentre in realtà vogliono comunicare "C, D, E, F, G".....
La dichiarazione sui rischi di recessione Double-Dip non va letta solo a livello "letterale": infatti s'inserisce in un discorso a difesa del livello di cambio dello Yuan che secondo il premier cinese non sarebbe sottovalutato, come invece gli ha recentemente rinfacciato il Presidente Obama.
Più o meno una volta al mese dagli USA arriva un cazziatone sulla sopravvalutazione dello yuan e puntualmente arriva in risposta un pernacchione in salsa cinese...condito di rinfacci sulla tenuta del dollaro e degli investimenti cinesi in USA.
Ricatti ormai alla luce del sole: i due colossi sono legati a doppio filo (per ora): se uno tira un filo da una parte, l'altro tira il filo dall'altra....
From Bloomberg: China’s Wen Rebuffs Yuan Calls, Is ‘Still Worried’ About Dollar
"I don’t think the yuan is undervalued,” Wen said at a press conference in Beijing marking the end of China’s annual parliamentary meetings. Dollar volatility is a “big” concern and “I’m still worried” about China’s U.S. currency holdings, he said.
Finchè durerà questo delicato equilibrio, i debiti pubblici dei Big Players non saranno un problema, anche se sbracati.
Finchè durerà....

Fonte articolo


Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento