29/05/10

Francia, Spagna e italiani eterni secondi


L'inossidabile tgcom ci racconta oggi, tra le principali news dal mondo, della gatta soriana finita in lavatrice e miracolosamente sopravvissuta al lavaggio ad acqua fredda grazie alla tempestiva fleboclisi.

Fa il paio con l'altra notizia del bambino di 2 anni che fuma 40 sigarette al giorno.

Già.

Intanto, mentre il mondo va a rotoli....

Francia, protesta in piazza

Da Reuters

Centinaia di migliaia di lavoratori hanno manifestato oggi in diverse città della Francia per protestare contro il progetto del governo di alzare l'età minima per la pensione oltre i 60 anni, nell'ambito della riforma del costoso sistema pensionistico.

I leader dei sindacati hanno detto che la protesta di oggi è la prima di una lunga lotta per difendere l'età pensionabile, che era stata ridotta dall'ex-presidente socialista Francois Mitterrand.

L'attuale governo, alle prese con il tentativo di tenere il deficit sotto controllo, sostiene che non ci sia altra scelta che alzarla.


Spagna, sciopero generale

da Swissinfo

I due principali sindacati spagnoli, Ugt e Comisiones Obreras (Ccoo), hanno annunciato oggi che indiranno uno sciopero generale se le trattative in corso con la Ceoe (la Confindustria spagnola) per raggiungere un accordo sulla riforma del mercato del lavoro falliranno e il governo imporrà per decreto una riforma che considerano 'lesiva' dei diritti sociali: lo riferisce l'edizione elettronica di "El Pais".

I sindacati hanno più volte affermato che le proposte del governo - che mirano a ridurre il profondo divario di protezione tra i lavoratori a tempo indeterminato e i precari, come chiede l'Fmi - vanno proprio in quella direzione. In particolare Ugt e Ccoo lamentano che il margine di manovra dei negoziati si è notevolmente ridotto con l'approvazione della manovra aggiuntiva da 15 miliardi di euro presentata la scorsa settimana dall'esecutivo.


....gli italiani brillano per il loro genio.


Italiani, eterni secondi

da Asca

CGIL, ''SCIOPERO GENERALE ENTRO FINE GIUGNO''. MA RESTA SOLA

''La prossima settimana al comitato direttivo proporro' lo sciopero generale per fine mese con manifestazioni su base territoriali''. Lo ha dichiarato il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, riferendosi al comitato che si terra' il 7, 8 e 9 giugno. Epifani, a margine di una conferenza stampa a Roma, ha annunciato la proposta che ha come obiettivo ''quello di far cambiare i contenuti'' della manovra varata dal Cdm di ieri.

CISL E UIL PRENDONO LE DISTANZE.

Epifani, pero', non trova spalla nelle altre due maggiori confederazioni sindacali. ''Il sindacato e' spaccato da diverso tempo. E' l'undicesimo sciopero in due anni che la Cgil proclama ma non mi pare che in tempi di crisi scioperare sia la scelta migliore. Quando c'e' la crisi lo sciopero non serve'', ha detto il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, entrando all'assemblea di Confindustria.

[....]

Quanto alla Uil, ''Non mi viene nessun commento ma solo battute'' sullo sciopero della Cgil, dice il leader Luigi Angeletti, liquidando cosi' i cronisti che gli chiedono un commento sullo sciopero indetto ieri dal sindacato guidato da Guglielmo Epifani contro la manovra del governo. Anche Angeletti ha parlato entrando all'assemblea di Confindustria.

Saluti felici

Felice Capretta

Fonte articolo

Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento