27/06/10

E per una volta giustizia sarà (almeno si spera): Brancher verrà processato!


"Sono nelle mani di Berlusconi, sarà lui a decidere il mio futuro"


Stiamo bene allora, dicevo tra me e me ....

E invece per Brancher l'aria si stava facendo pesante già da qualche ora come lo stesso dichiarava parlando di eventuali dimissioni "Ci sto pensando".

Messo sotto torchio da opposizione e da molti della maggioranza (Finiani in particolar modo) e parte dell'informazione, mettendo a rischio la stessa tenuta del governo, il neo ministro Aldo Brancher confida "a questo punto credo di avere tolto ogni retropensiero a chi ha montato questa speculazione ignobile"

A conclusione di una giornata convulsa, ad appena una settimana dalla nuova nomina a ministro , arriva l'annuncio tramite i suoi avvocati Filippo Dinacci e Piermaria Corso "Il ministro Aldo Brancher rinuncia al legittimo impedimento, ha deciso di acconsentire lo svolgimento dell'udienza del cinque luglio. La scelta di far valere il legittimo impedimento era stata presa perché pensava fosse suo dovere, almeno nel primo periodo di mandato, dare un impulso determinante a quelle riforme di cui il paese ha bisogno e che il governo gli chiedeva di velocizzare. Per questo si era messo a disposizione della magistratura a partire dal sette ottobre prossimo, ritenendo che per quella data avrebbe potuto completare buona parte del programma di lavoro"

L'imprevedibile è avvenuto!!!! Grazie all'azione di tutti noi uniti e di quella informazione che ancora cerca di fare il suo dovere, hanno dovuto cedere, e alla fine il sig. Aldo Brancher dovrà presentarsi a processo, il prossimo 5 luglio, rinunciando al legittimo impedimento!

Ce l'abbiamo fatta! Sicuramente non sarà stato il motivo principale di questa decisione ma grazie a tutta l'informazione alternativa, quella vera no quella dei tg di Minzolini, siamo riusciti a far valere i nostri diritti, e portare alla ribalta una questione che i TG di di governo avevano completamente ignorato (di proposito): evitare che un pregiudicato, sieda in parlamento, come se non bastassero già i malavitosi che ne risiedono!

Ma se crede che presentarsi a processo gli eviterà le dimissioni , ha capito male!!
NOI PERSONE CON LA FEDINA PENALE SPORCA IN PARLAMENTO NON LE VOGLIAMO!!!!


Fonte articolo

Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento