09/06/10

Minkia la Cina: in Maggio +50% di Export

Beh....ancora due o tre dati come questo e divento un coca-cow-boys-gestore da Toro Drogato pure io....:-)
Come ormai sapete io guardo sempre al Leading Indicator rappresentato dall'Indice della Borsa di Shangai (vedi Shangai Leading Indicator del Mondo).
Ebbene stamattina alle ore 6 stava sotto dello 0.5% ed un'oretta dopo stava sopra del +2,5% per poi chiudere a +2,78%.
In ogni caso dal picco di recupero a circa 3.500 punti (agosto 2009) la caduta rimane di circa il -30% e dai massimi storici a 5.900 punti (ottobre 2007) siamo a circa -56%.

Ma che diavolo sarà mai successo in questi 60 minuti circa? Un'epidemia di Viagra con erezione collettiva?.....
E' successo che un rumors è diventato realtà:
secondo Reuters l'Export Cinese di Maggio 2010 ha fatto +50% rispetto a Maggio 2009 mentre le previsioni erano per un "misero" +30%....
Ad Aprile 2010 l'export era salito del 30,5% rispetto ad Aprile 2009, quindi c'è stata una potente accelerazione.
Attenzione: il confronto percentuale di un mese rispetto allo stesso mese dell'anno prima fa molta "scena" soprattutto se consideriamo come nel primo semestre dell'anno scorso fossimo in pieno COLLASSO GLOBALE....quindi risalire dall'abisso genera percentuali stellari. Vedremo cosa succederà nei prossimi mesi che andranno a raffrontarsi con mesi del 2009 più "normali" e meno "abissali"...

Ebbene i mercati possono interpretare questo dato in tre modi bullish
1- L'America sta importando a stecca dalla Cina dunque la Ripresa Tecnica d'oltreoceano si starebbe rafforzando
2- I timori sullo slowdown dell'Eurozona sarebbero eccessivi: anche l'Europa (che rappresenta circa 1/5 dell'Export cinese) starebbe tenendo duro....in barba ai conti pubblici traballanti
3- La Ricaduta in recessione Double-dip diventerebbe un'ipotesi più remota
Quindi secondo i TORI tutti gli altri trascurabili timori su bazzecole come i Debiti Pubblici al collasso passano per adesso passare in secondo piano....ed un Rimbalzo comunque tutti se lo aspettavano e lo desideravano.
Ehhhh non ci fosse la Cina bisognerebbe inventarla....;-)

Permane però un piccolo problema: IO delle statistiche di una nazione Totalitaria come la Cina non mi fido molto...e voi?
In più questo +50% di Maggio non mi cuba molto con il contesto generale ancora assai depresso ed in mediocre miglioramento dei Dati Macro USA/UE.
Ed infine le politiche UE abbatti-deficit-pubblici ed anti-default-sovrani sono state messe in piedi ADESSO e verranno messe attuate ed anche rinforzate PROSSIMAMENTE: dunque il loro impatto "depressivo" sull'export cinese si dovrebbe manifestare solo nei prossimi trimestri e non già in Maggio 2010....
Mah....Enigmi Cinesi....che cercheremo di decifrare.

Nel frattempo ci sono situazioni molto meno enigmatiche: per esempio la sempre più probabile RICADUTA in Double-Dip dell'Immobiliare USA ovvero dell'epicentro di tutti i casini della Grande Crisi.
Del resto come vi anticipavo, finito il doping governativo, subentra il corso naturale delle cose...
Da non perdere in questo BLOG E vabbè....siamo alle solite: "Rumori di fondo" sull'immobiliare USA (etc etc) Lo vedete come VI prendono per il culo? Un BOOM immobiliare in USA (ridimensionato nelle giuste proporzioni)

Flash Usa: crolla l’indice mutui casa.
In forte ribasso le richieste di rifinanziamento 09.06.2010 13:09
Sulla base dei dati forniti dalla Mortgage Banker’s Association si è appreso che nell’ultima settimana l’indice mutui casa ha subito un vero e proprio crollo, attestandosi a 560,9 punti, con una flessione del 12,2%.
Ancora più ampia la flessione registrata dalle richieste di finanziamento che sono scese del -14,3%, mentre le richieste di mutui ipotecari per l’effettivo acquisto di un immobile hanno riportato una contrazione del - 5,7%.

Home Sales Collapse w/o Government Support
The two big overhangs to the economy remain jobs and housing.
As the chart below makes clear, without extensive government subsidies, the artificially high prices of homes cannot be sustained.



Fonte articolo

Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento