25/07/10

Pillole di Relax....

Non sono riuscito a trattenermi...ed ho dato solo un'occhiatina alla Farsa degli stress-test-di-tutto-relax sulle banche made in UE.

Vi riporto solo alcune battute tra le più divertenti, tanto per farvi capire l'estrema comicità di questa Commedia....

Tutte le banche greche (meno una) hanno passato lo stress-test...
ah ah ah ah ah ah ah!


Tutte le banche Irlandesi hanno passato lo stress-test, basandosi però su "incassi futuri"...
ah ah ah ah ah ah ah!

Tutto il sistema bancario sottoposto al test (91 banche) avrebbe bisogno d'incrementare il capitale di soli 3,5 miliardi di euro ovvero l'importo di una singola emissione di bond da parte di un paio di banche medio-grandi...
ah ah ah ah ah ah ah!

Gli stress-test sui titoli sovrani detenuti dalle banche sono stati applicati solo ai trading books e non alle posizioni che si dichiara di voler detenere fino a scadenza.
Per fare un esempio, con questo criterio sono stati sottoposti all'eventualità di rimborso parziale da parte della Grecia solo il 10% dei titoli di stato ellenici in carico alle banche mentre il rimanente 90% è rimasto in tutto relax, come se fossero assets più sicuri dell'Oro di Fort Knox....
ah ah ah ah ah ah ah!
Da Bloomberg EU Bank Stress Tests Fail to Reassure Investors Wary of Capital Criteria
Trading Books
Analysts and investors said the European tests may not have been strict enough because they ignored the majority of banks’ holdings of sovereign debt. The evaluations took into account potential losses only on government bonds the banks trade, rather than those they are holding until maturity, CEBS said.
Lenders hold about 90 percent of their Greek government bonds in their banking book and 10 percent in their trading book, according to a survey by Morgan Stanley analysts led by Huw van Steenis.
They have to write down the value of bonds in their banking book only if there is serious doubt about a state’s ability to repay in full or make interest payments.
“The long-awaited stress tests do not seem to have been that stressful"..............

I parametri utilizzati dallo stress-test per misurare lo scenario economico "peggiore" si sono spinti a simulare un vero e proprio scenario "catastrofista" ;-)....ovvero una decrescita economica nell’area euro dello 0,2% nel 2010 e dello 0,6% nel 2011.
ah ah ah ah ah ah ah!

Se mai qualcuno avesse ancora nutrito qualche dubbio che il sistema bancario europeo possa nascondere parecchia polvere sotto al tappeto...ebbene questi stress-test-di-tutto-relax ne sono stata una definitiva conferma ab contrario.
Altrimenti per quale ragione sarebbe stato necessario mettere in piedi dei test-addomesticati del genere?

Tra le varie buffonate che mi è capitato di leggere in giro, c'è la bellissima interpretazione degli stress-test come prova positiva di coesione delle istituzioni europee e della volontà di salvare il sistema bancario. Insomma un miglioramento rispetto all'Armata Brancaleone esibita nei mesi scorsi.
ah ah ah ah ah ah ah!
Secondo me essere riusciti ad accordarsi solo su farsa talmente al ribasso dimostra l'esatto contrario: l'accordo è stato trovato solo su una "commedia leggera e degli scambi"
dove io concedo questo a te e tu concedi quest'altro a me, io faccio nascondere questo al tuo sistema bancario e tu fai nascondere quest'altro al mio sistema bancario, allo scopo di cercare tutti insieme di fare una bella figura almeno di facciata...
La vera prova della forza e della coesione da parte delle istituzioni europee sarebbe arrivata piuttosto da uno stress-test serio e con i controcazzi.
Come pure la prova di voler salvare veramente il sistema bancario europeo sarebbe arrivata NON tanto dalla volontà di proteggerlo a tutti i costi nascondendone le magagne, quanto piuttosto dalla volontà di mettere a nudo le reali carenze e di cercare una vera soluzione.
Insomma è facile mettersi d'accordo su UN'INDULGENZA PLENARIA che promuova tutti, scommettendo sui NOSTRI RISPARMI...

Il bello è che per ora tutti hanno deciso di stare al gioco e dunque anche una farsa può funzionare per rassicurare i mercati...fino al momento in cui non si dovrà affrontare qualche prova più drammatica ed allora....

Secondo uno studio di JP Morgan (citato da Phastidio)
se solo gli stress-tests fossero stati un po' meno rilassanti ovvero un minimo REALISTICI...
...Eliminando questa distorsione si ottiene che 54 banche avrebbero fallito uno stress test più stringente, generando un fabbisogno di ricapitalizzazione compreso tra 60 e 75 miliardi di euro...
Conclude saggiamente ed in modo disincantato Phastidio
Non si poteva fare altrimenti, del resto: i politici, nelle celebri notti di tregenda in cui si è deciso di creare un fondo di stabilizzazione europeo, avevano deciso che occorreva mandare un segnale ai mercati, e di scimmiottare quanto fatto dagli americani.
L’unica differenza è che questi ultimi avevano i soldi pubblici per ricapitalizzare le banche traballanti, mentre gli europei no. E questo è l’esito.
Alla prima turbolenza macroeconomica di una qualche entità, i mercati eseguiranno autonomamente lo stress test sulle banche europee.
Con buona pace dei proclami di vittoria delle cancellerie.

Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento