08/11/10

AAA Cercasi Principe Azzurro che si compri l'Irlanda...

Come ben sapete negli ultimi giorni i rendimenti dei bond irlandesi stavano sbracando sempre più, con il decennale arrivato quasi al 7,7% di rendimento...
Venerdì scorso c'è stata una provvidenziale pausa nella scalata irlandese verso quote "elleniche".
Mmmmmmm....

Venerdì 5 Novembre
And the Irish bond yield rises have … stopped, for now, if not exactly rallied.
In fact, the three-year Irish bond yield halted just short of the 6 per cent threshold.
While the 10-year yield has plateaued at 7.5 per cent at pixel time.


Prima del piccolo stop di venerdì scorso, la corsa al rialzo degli yelds irlandesi era durata per ben 8 sedute di fila...
....IRELAND MANAGED to break an eight-day losing streak on international bond markets yesterday ... Sovereign bond yields ... remained near record highs for much of the day but finished a little lower at 7.623 per cent.
....However, the spread ... on 10-year money reached 5.34 per cent yesterday, the most since Bloomberg began collecting the data in 1991, before narrowing to 5.2 per cent.
Ed a ruota anche la solita Grecia ed il solito Portogallo hanno dato il peggio di se stessi...
The Greece 10 year yield was up to 11.46%, and the Portugal 10 year yield fell slightly to 6.51%.

La causa dello stop di venerdì scorso nella scalata dei bond irlandesi verso le vette elleniche?
Secondo il FT, dopo un periodo di pausa, Venerdì scorso sarebbe ri-entrata in azione la BCE con il suo programma compra-bond&salva il culetto ai PIIGS.
Il suddetto periodo di pausa sarebbe stato un avvertimento (nemmeno troppo) trasversale della BCE indirizzato all'Unione Europea che starebbe per mettere in campo una riforma troppo tenue della governance economica.
La BCE avrebbe dunque sospeso la rianimazione intensiva dei piigs-bond facendo allargare gli spreads e lanciando due bei messaggini alla UE:
1- in assenza di una politica fiscale comune, i governi dell'eurozona sono dipendenti dalla BCE allo scopo di evitare eventuali default sovrani
2- la BCE potrebbe anche decidere di non fare i suoi provvidenziali "lavoretti" sui bond degli Stati in quasi-default, se la UE non lavorasse ad una governance economica degna di questo nome

Al di là di questa interpretazione "politica", la BCE non potrà comprare all'infinito bond irlandesi, visto che ne è già la prima detentrice...
E venerdì scorso l'intervento "tampone" sui bond irlandesi ha visto intervenire la BCE tutta sola e soletta: nessuno ha pensato bene di darle una mano nemmeno con un bel 7,6% di rendimento...
Pertanto...
AAA CERCASI CON URGENZA PRINCIPE AZZURRO DI BUON CUORE CHE SI SPOSI DECREPITI BOND IRLANDESI A RISCHIO DEFAULT.

Il FT fa alcune ipotesi su possibili acquirenti ma sono tutte piuttosto improbabili....
L'Irlanda stessa?
I fondi pensione irlandesi?
L'onnipresente Cina che (a parole) aveva promesso aiuto alla Grecia e due giorni fa anche al Portogallo?
Mah....?

Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento