23/12/10

Continuano le "stranezze" di Dr. Copper (assai esemplari....)

Forse non avete letto con sufficiente attenzione il mio articolo di 8 giorni fa:
Dr. Copper ha preso la "laurea in economia" al CEPU....
Tra le altre cose scrivevo:
... siamo di fronte ad una marcia trionfale del prezzo del rame che, dai minimi toccati nel picco della Grande Crisi, con un mega-rimbalzo a "V" ha toccato nuovi massimi storici stracciando quelli precedenti....
Non metto in dubbio che dietro a queste performances da urlo ci siano anche delle solide ragioni fondamentali (= Boom del BRIC e affini).
Però anche "il laureato" Dr. Copper potrebbe essere condizionato da un "filino" di rumore di fondo speculativo, come moooolte altre commodities e come ormai tutto quello che si può comprare&vendere sui mercati internazionali, basta che "respiri".....
...Si dice (giustamente) che la speculazione in senso "classico" sia cosa buona perchè rende "più liquido" e dunque meno manipolabile da tizio&caio uno strumento d'investimento. Peccato che io mi riferisca alla SPECULAZIONE architettata a tavolino dai soliti 4 gatti too-big-to-fail che (volenti o meglio nolenti...) abbiamo salvato dal fallimento a catena...
Insomma una speculazione monopolistica, telecomandata e manipolativa.
In effetti sarebbe meglio chiamarla MANIPOLAZIONE tout court.
Sono i soliti 4 gatti Big Player che sono tornati a giocare pesantemente al Casinò, in modo sostanzialmente autoreferenziale e con un potere devastante dato dal fatto di essere sia TOO-BIG che TO-FAIL....
Anche io sono convinto che, con BRIC&affini in Boom, le commodities siano destinate a salire di prezzo per spinta "naturale" (e ci sarà una lotta sempre più dura di accaparramento delle risorse...).
Ma le Big Banks, grazie al loro stato di quasi monopolio, ci giocano sopra amplificando ed alterando a dismisura le "naturali" dinamiche di prezzo
Le ferali conseguenze di questi giochi di "carta" sull'economia reale le abbiamo già sperimentate sulla nostra pelle. ......
Pensate che sia stato troppo severo nel giudicare "le competenze" di Dr. Copper?
Guardate qua allora....
Girano voci di corridoio che la MONOPOLISTICA JP MORGAN avrebbe allungato i suoi tentacoli anche sul mercato di Dr. Copper controllandone a Londra una fettona compresa tra il 50% e l'80%....mentre quel "folle saggio" di ZeroHedge si spinge ad ipotizzare un "ironico" 89,9%..
...One Buyer Owns More Than 90 Percent Of Copper Stocks On London Exchange REUTERS LONDON
.............

Vi aggiungo alcuni particolari sull'ipotesi di Grande Accaparamento/Manipolazione in corso.
Vi ricordate quando nel 2008 il Petrolio schizzò da 70 dollari a 160 in un amen?...Ecco ci siamo capiti....;-)
Il Wall Street Journal due giorni fa ha pubblicato un interessante articolo, dandone ampio risalto: Trader Holds $3 Billion of Copper in London! (Un singolo operatore ha comprato Rame per 3 miliardi al London Metal Exchange!)
Insomma viene ribadito l'episodio che vi raccontai il 15 Dicembre sul mio BLOG, aggiungendo nuovi ed ulteriori particolari:
Tra parentesi il WSJ nota che anche sull'alluminio ora un singolo operatore ha comprato il 90% del metallo immagazzinato alle borse merci....
.....Ci sono alcuni mega istituzioni finanziarie che stanno accaparrando le materie prime per manipolare il prezzo.
Lo dice nero su bianco oggi in prima pagina il Wall Street Journal, JP Morgan ha accaparrato rame per 3 miliardi, l'80% di quello custodito alla borsa merci e Glencore ha accaparrato il 90% dell'alluminio immagazzinato tramite un accordo con i russi di Rusal.
Poi dicono che le "....le materie prime salgono per la domanda dell'Asia ..."...

ed ancora QUI
Il 6 dicembre il Telegraph ha riportato che il misterioso compratore di metà del rame immagazzinato al London Metal Exchange era JP Morgan.
L'implicazione ovviamente sarebbe che stiano "facendo un corner" al mercato e se non li fermano le autorità schiacciano i ribassisti rimasti e fanno esplodere il prezzo.
L'articolo era molto commentato, perchè diceva che "qualcuno" (un operatore singolo) aveva messo 1.5 miliardi di dollari per comprare l'equivalente tramite future del 50 o 80% circa delle 350mila tonnellate di Rame che dovrebbero essere al LME.
Da allora il rame è salito ancora da 3800 a 4300 al Comex e ha sfondato i massimi del 2008 I commenti che ho letto erano di due tipi:
chi diceva che JP Morgan e altre due banche stanno comprando a mani basse rame tramite futures perchè questa settimana lanciano un ETF sul rame...
....L'altro tipo di spiegazione era che invece JP Morgan, HSBC e Goldman (noti come "Los Bandidos") stanno spingendo su il prezzo del rame perchè così si stimola la produzione che è necessaria a JP Morgan per estrarre più argento, in quando l'argento è un sottoprodotto dell'estrazione del rame come noto, e JP Morgan come noto è short Argento per conto della FED da anni e ha bisogno di mettere le mani su dell'argento prima che salti tutto per aria.
...... Il Financial Times ha fatto seguito notando altre stranezze anche oggi e cioè che il Rame sta sfondando i massimi assoluti mentre la domanda è fiacca, in Cina lo si immagazzina e non lo si consuma, vedi oggi "China’s bonded-warehouse copper mystery"...
Quindi hai due anzi tre misteri o meglio manipolazione del rame in corso..... ...............

Naturalmente quel fenomeno da baraccone di Jim Cramer nel suo popolarissimo programma Mad Money la pensa diversamente. :-)
...Secondo Jim Cramer il rialzo del rame non sarebbe dovuto alla speculazione sui futures ma a paesi come Cina-India-Brasile che crescono dell'8% all'anno.
Nel 2008 era speculazione di hedge funds ma adesso no: il boom dei prezzi sarebbe causato dalla domanda reale.
Inoltre pochi giorni fa hanno alzato i margini per i metalli al CME: se il Copper non si schianta in 2 giorni, significa che sotto c'e solida domanda.
http://www.cnbc.com

A Voi ed ai posteri l'ardua sentenza...


Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento