23/01/11

Un’invasione di fotovoltaico a Capannori

Alla data del settembre 2010 la produzione di energia rinnovabile a Capannori era pari a 650 KW prodotti da 111 impianti, per lo più di piccola taglia, per una potenza media di 5,86 kW ad impianto.

L’energia elettrica fotovoltaica prodotta è stimabile in circa 725 mila kW. Una quota consistente se si pensa che rappresenta circa il 17% del totale prodotto a livello provinciale. E quanto emerge dal ‘Rapporto sullo stato dell’ambiente a Capannori’ realizzato dal Comune.

Un trend in crescita esponenziale grazie alle incentivazioni statali del ‘conto energia’ e anche alle politiche portate avanti dall’amministrazione Del Ghingaro a partire dal 2005 e dall’installazione, nel 2007, di un impianto fotovoltaico da 20KW sul tetto della sede comunale di piazza Aldo Moro.

La quantità di energia elettrica fotovoltaica prodotta a Capannori è certamente destinata ad aumentare, grazie alle molte azioni che il Comune sta realizzando e programmando nell’ambito del ‘Piano di Azione per l’energia sostenibile’(PAES) che dovrà ridurre del 20% il consumo di energia entro il 2020 in attuazione del ‘Patto dei Sindaci’ siglato nel 2009 e che si inserisce nel più ampio progetto delle ‘Emissioni zero entro il 2050?.

Un aiuto determinante all’aumento della produzione di energia alternativa giungerà sicuramente dalle nuove norme per l’edilizia bio sostenibile, che presto giungeranno in consiglio comunale e che prevedono incentivi a chi costruirà secondo determinati criteri improntati anche al risparmio energetico. Si prevede infatti uno sconto sugli oneri di urbanizzazione fino a un massimo del 30% o un incremento di superficie fino al 9%.

“Una sfida impegnativa, dichiara l’assessore all’ambiente, Alessio Ciacci, ma che come sempre accogliamo con entusiasmo. Ci siamo incamminati da tempo sulla strada del risparmio energetico dando vita a varie azioni: dal progetto ‘Echo Action’ per sensibilizzare i cittadini sul risparmio energetico in ambito domestico alla realizzazione di ‘gruppi solari d’acquisto’ in collaborazione con Alerr. Il prossimo 12 febbraio inaugureremo il primo dei quattro impianti fotovoltaici da 10 KW ciascuno che abbiamo installato sulle palestre delle scuole medie di Camigliano, Lammari, Capannori e S.Leonardo in Treponzio. Sono questi i primi passi per iniziare a costruire nei fatti l’ambizioso obiettivo ‘Emissioni Zero al 2050?”.

Ma c’è di più grazie all’installazione, nei primi mesi del 2011, di pensiline fotovoltaiche in 12 aree pubbliche, 10 parcheggi e 2 piste ciclabili del territorio comunale, individuate in varie aree del territorio sarà infatti possibile produrre complessivamente 1 megawatt di energia elettrica fotovoltaica l’anno. Ciò significa che nell’arco di vita degli impianti (circa 22 anni) si avrà un risparmio di combustibile totale di 2.000 tonnellate di petrolio equivalente, e sarà evitata l’emissione di 15.158 tonnellate di Co2.

L’innovativo intervento sarà realizzato con 12 progetti attraverso un’operazione di messa a bando, a breve, delle superfici individuate ad aziende private che potranno realizzare l’intervento ammortizzando poi il proprio investimento con la formula del conto energia. I privati che si aggiudicheranno l’intervento per realizzare le pensiline fotovoltaiche, devolveranno i vantaggi al Comune in termini di risorse economiche e/o di fornitura di tecnologie legate al risparmio energetico.

Le 12 pensiline avranno la doppia funzione di produrre energia elettrica fotovoltaica, e di coprire le auto nel caso dei parcheggi o di ombreggiare le piste ciclabili durante la stagione estiva.

Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento