08/05/11

Equitalia, il gabelliere medioevale.

Riporta Il Sole 24 Ore che Equitalia guarda con «preoccupazione alle manifestazioni in corso». E ti credo. Hanno anche il coraggio di sbalordire.

Io invece mi chiedevo proprio come mai le folle inviperite abbiano aspettato tanto per prendersela con il gabelliere medioevale. Bancomat, McDonalds, duomi in testa ai Presidenti, hanno vagato per le strade senza costrutto alcuno finora. Quando invece anche i sassi sanno che il popolo si è sempre, da sempre, rivoltato per due motivi: il pane, e le gabelle da strozzini. Ci sono re che ci hanno rimesso la cotenna, per i gabellieri troppo esosi.

Equitalia è un'istituzione che funziona in modo medioevale, non ho dubbio alcuno. Non paghi il divieto di sosta decuplicato? E io ti vendo la casa. Non so se a voi sembra un approccio civile e degno di una democrazia moderna. A me proprio no. Non riesco ad immaginare un'analoga istituzione che so, in Svezia o in Danimarca.

Invece qui Equitalia imperversa da anni, e nessuno fiata. Colpisce gli evasori? Mah, non ho sentito di molti milionari a cui Equitalia abbia pignorato lo yacht; viceversa, sento di centinaia di disgraziati che pagano rate mensili all'ignobile agenzia, nell'impossibile tentativo di correre dietro a multe e relativi interessi da strozzini che si accumulano negli anni. Per tacere delle cartelle esattoriali già pagate che regolarmente ritornano, e ritornano senza stancarsi mai. Come svuotare il mare col colino.

Magari ricorrere al forcone non è un'opzione decorosa. Non è bello sfasciare uffici o prendersela con gli impiegati (che però, secondo la vox populi, cancellano le proprie multe dai database e vivono in candida verginità). Si deve agire sempre nella legalità, e quindi contro Equitalia dovremmo tutti... potremmo... ehm, ahem, potremmo cosa? Uhm.

Ah si, ecco l'idea: una bella raccolta firme?


Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento