08/05/11

Le vergini dei referendum


Nessun partito vuole i referendum. Hanno cercato di ucciderlo in culla con il mancato accorpamento alle elezioni amministrative. E' evidente che con l'accorpamento ci sarebbe stato il quorum e la fine del nucleare, l'acqua pubblica e l'abolizione del legittimo impedimento. Era scontato che il Pdl votasse contro l'accorpamento, ma non che lo facessero il Pdmenoelle con 10 assenze e l'Italia dei Valori con 2 assenze e che un deputato del Partito Radicale, Marco Beltrandi, votasse contro. Uno solo di questi voti e i referendum sarebbero GIA' VINTI. E ora questi partiti di finta opposizione attaccano i mezzi di informazione che non parlano dei referendum... I becchini siete stati voi, abbiate almeno il pudore di tacere.

Ps: Le "Facce da nucleare" dell'opposizione che si sono assentate alla votazione per l'accorpamento del referendum con le elezioni amministrative sono: Capano, Cimadoro, Ciriello, D'Antona, Farina, Fassino, Fedi, Gozi, Madia, Mastromauro, Porcino, Samperi.

- Scarica il volantino delle "Facce da nucleare" e diffondilo

- Partecipa a "Spegni il nucleare" con il referendum su FB

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento