19/05/11

Sindrome cinese a Fukushima.

Se lo chiede un articolo del Time. La sindrome cinese è uno scenario da incubo, in cui il nucleo fuso di una centrale nucleare passa attraverso il basamento della centrale stessa, penetra nella superficie terrestre e poi "via via attraversa la Terra fino in Cina". Naturalmente non è proprio così, ma la fusione di un nucleo nel suolo è una evento drammatico, "materia da film. E potrebbe essere appena successo a Fukushima". Così il Time.

Gli ingegneri della Tepco la scorsa settimana hanno fatto una scoperta allarmante: virtualmente tutto il nucleo è fuso. Questo significa che i tubi di zirconio che contengono l'uranio, e l'uranio stesso, giacciono in un cumulo indistinto - sul fondo del vessel, nel pavimento sottostante o persino al di fuori dell'edificio di contenimento.

Malgrado abbiano pompato migliaia di tonnellate d'acqua, nel reattore non ce n'è ancora a sufficienza: questo significa che l'acqua se ne sta scivolando via da qualche parte, probabilmente seguendo le barre fuse.

Comunque si tratta sempre di ipotesi. Nessuno può neppure avvicinarsi, ci si basa solo su misurazioni a distanza.

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento