24/07/11

FRA UN DEBITO E L'ALTRO....EUROPA E USA ANCORA UNA VOLTA CONCORDANO LE POLITICHE ECONOMICHE


OBAMA E I REPUBBLICANI SI RINCONTRANO OGGI PER CERCARE UN ACCORDO FARSA SUL DEBITO..

E' molto probabile un accordo tampone che non crei danni ai mercati mondiali ...

LE MULTINAZIONALI USA SONO RICCHE DI LIQUIDITA'..MA NON INVESTONO...PERCHE' TEMONO IL DEFAULT USA...e se investono lo fanno all'estero...MENTRE LE FAMIGLIE USA SONO SEMPRE PIU' POVERE ...LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LASCIA A CASA CENTINAIA DI MIGLIAIA DI DIPENDENTI, IL MERCATO IMMOBILIARE NON RIPARTE, I CONSUMI LANGUONO..

Il debito sta diventando insostenibile e se lo tagliano....il PIl scende..ma Bennanke si è detto pronto a stampare...LA MATASSA E' TENUTA APPOSITAMENTE INGARBUGLIATA....E ...VALE SEMPRE IL DETTO : DO NOT GO AGAINST THE FED...

Il sistema permette alle aziende grossi profitti a danno delle finanze dello stato e della ex classe media USA.

In Europa, la politica tedesca permette alle aziende e allo stato tedesco (e francese...con il supporto inglese) di conquistare aziende e quote di mercato dei paesi PIIGS....un 'Europa che non esiste e che avrà come epilogo probabile..L'ANNESSIONE ALLA GERMANIA DELL'EUROPA DEBOLE (perdita di voti a Bruxelles, politica fiscale decisa dalla Germania in cambio degli Eurobonds)
MA QUANDO QUESTO ACCADRA'....LE MIGLIORI AZIENDE SARANNO GIA' FINITE SOTTO IL CONTROLLO DI INGLESI FRANCESI E TEDESCHI...

Gli eurobonds verranno salutati come la NUOVA EUROPA...in realtà sarà troppo tardi per l'Italia...avrà perso il treno della forza economica...poche aziende italiane e tante società sotto il controllo straniero...gli italiani lavoreranno stipendiati e i profitti saranno centralizzati...

QUESTA E' OVVIAMENTE L'IPOTESI MIGLIORE...QUELLA PEGGIORE E MENO PROBABILE PREVEDE LA CREAZIONE DI UN'EUROPA A DUE VELOCITA'...(E LA SVALUTAZIONE DELL'EURO)

Intanto una chicca....il salvataggio della grecia prevede che l'Italia presti circa 15 miliardi di euro ai greci che riceveranno una remunerazione del 3,5%....il tutto pmentre l'Italia si finanzia al 5,5%...

Il che significa un differenziale del 2% ....ovvero un regalo per ogni anno di circa 300 milioni di euro ai greci...soldi che verranno prelevati dalle tasche del popolo italiano...IL TUTTO MENTRE I TEDESCHI SI FINANZIANO A TASSI INFERIORI AL 3,5%...E QUINDI NE OTTERRANNO UN BENEFICIO ECONOMICO NETTO...

se questo meccanismo verrà riproposto pari pari (e non vedo perchè non dovrebbe) per PORTOGALLO E IRLANDA...il costo per Italiani e Spagnoli continuera' a salire...mentre il beneficio per Tedeschi e Francesi sarà sempre positivo...

COME VEDETE...LA SOLUZIONE RAGGIUNTA SETTTIMANA SCORSA E' STATA UN TAMPONE ...UN PRENDERE TEMPO...

Gli ottimisti come Amato (sul 24 ore di oggi) sostengono che la via verso gli eurobonds è aperta...(MA AMATO RAPPRESENTA IL VECCHIO...) mentre i realisti come Tabellini e Guido Rossi (sempre sul 24ore) sono molto piu' concreti e sollevano dubbi sui risultati positivi per l'Italia ...


L'Italia rimane anello debole CHE RISCHIA DI PAGARE UN PREZZO ALTISSIMO (forse il piu' alto nell'eurozona)...anche perchè siamo con un governo senza testa pensante in mezzo a bunga bunga....Milanese, Papa...e cagate varie estive...

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento