02/11/11

Nucleare. Tre decenni per smantellare Fukushima

Una road map, ci informa il quotidiano nipponico online  Asahi Shimbun , è stata pubblicata il 28 ottobre dalla Atomic Energy Commission del Giappone (AEC) delinea più di 30 anni per procedere alla disattivazione e smantellamento dei reattori disastrati dell'impianto nucleare  di Fukushima n ° 1è stato.

L'estrazione delle barre di combustibile dalle piscine di stoccaggio dei reattori avrà inizio intorno al 2014, secondo il piano, e la rimozione delle barre di combustibile fuso all'interno dei reattori dovrebbe iniziare intorno al 2021.


Tutto il processo di smantellamento potrebbe terminare nel 2041, ma gli autori del progetto avvertono che ritardi significativi sono possibili perché non hanno avuto accesso a tutti i dettagli dei danni ai reattori nucleari e alle barre di combustibile.

Tokyo Electric Power Co. (Tepco), il gestore dell'impianto, dovrà elaborare piani dettagliati sulla base della relazione finale entro la fine dell'anno e avviare il processo di disattivazione non appena raggiunto il "cold shutdown" (arresto a freddo) dei reattori. Un arresto a freddo è uno stato in cui è conservato un reattore nucleare a bassa temperatura in modo continuativo.

Un totale di 1.496 barre di combustibile giacciono nei reattori  n. 1, n. 2, n. 3 e n. 4 disastrati, e altre 3.108 barre di combustibile sono accantonati nelle piscine di stoccaggio del combustibile esaurito nei quattro reattori. Un numero di barre di combustibile fuso si pensa che siano caduti sul fondo dei recipienti a pressione causando qualche perdita in vasi di contenimento al n. 1 a n. 3 reattori, che operavano quando lo tsunami ha colpito l'impianto l'11 marzo.

Il processo di smantellamento dell'impianto nucleare di Three Mile Island  negli Stati Uniti, dove avvenne una fusione del nocciolo nel 1979, è stato un punto di riferimento fondamentale per gli autori del report.

La disattivazione di Fukushima inizierà con la decontaminazione degli interni degli edifici del reattore, le riparazioni dei vasi di contenimento danneggiate, il  riempimento delle vasche di contenimento con l'acqua.

Le attrezzature per rimuovere barre di combustibile fuso saranno inseriti nei reattori e l'estrazione avrà inizio intorno al 2021 per portare a termine la rimozione del carburante nucleare intorno al 2026, anche se il rapporto come dicevamo sopra non fornisce una data precisa per le motivazioni dette.

Le gru che precedentemente venivano utilizzate per estrarre barre di combustibile esaurito sono stati distrutte dalle esplosioni degli edifici dei reattori n. 1, n. 3 e n. 4 dopo lo tsunami. Quindi verranno installate   nuove gru in sostituzione.

 Il progetto afferma che il governo, gli istituti di ricerca, la TEPCO e i produttori istituiranno una sede di ricerca e sviluppo e lavorerà a stretto contatto con gli organi tecnici d'oltreoceano.

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento