16/04/12

Leggere fratture al volto

Soldato Israeliano Attivista Danese Mitra International Solidarity Movement Shalom Eisne  Anders Ias

 Un militare israeliano sbatte il mitra in faccia a un'attivista danese, che crolla a terra. Il portavoce dell'esercito della difesa alla radio militare israeliana ha parlato di "leggere fratture al volto". Un po' come dire: "alcuni lividi sbiaditi", o "ustioni cutanee ormai tiepide", o magari "strappi ungueali ma su dita periferiche".

 Il tenente colonnello che durante una manifestazione pacifica colpisce Anders Ias, l'attivista danese dell'International Solidarity Movement, si chiama Shalom Eisner. Shalom, per ironia della sorte, significa pace. Ecco cosa succede quando agli uomini, di qualsiasi colore, razza o religione, si consegna in mano un'arma per difendere la pace: la stessa cosa che accade quando si vuole esportare la democrazia con le bombe.

 l'International Solidarity Movement è un organizzazione pacifista, non violenta. Così uno che si chiama "pace", con un mitra in mano, spacca la faccia a un pacifista. Sono le cose della vita che non capirò mai.

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento