07/05/12

Rinnovabili: giovedì scorso, l'energia costava zero


Molto interessante e curiosa questa notizia che riporta Qualenergia:

Il prezzo del kWh in Borsa ha toccato lo zero per diverse ore diurne, è successo sul mercato del giorno prima per la zona Sud il 2 e il 3 maggio. Merito della sovracapacità e del massiccio contributo a costo zero delle rinnovabili, fotovoltaico in testa. Un sintomo dello sconvolgimento che le energie pulite stanno portando nel mercato elettrico.

Guardate il grafico, fa una certa impressione:


Nelle ore di maggior insolazione, il costo dell'energia ha toccato gli zero euro per megawattora.

La combinazione tra sovracapacità di produzione del sud Italia, il calo della domanda elettrica dovuto alla crisi, e incremento delle rinnovabili ha portato a questo storico risultato che è destinato a ripetersi con l'avanzare della bella stagione.

Naturalmente, prima di festeggiare, ricordiamoci che tutto ciò va a compromettere enormi interessi nel settore della produzione di energia tradizionale. Conoscendo il modo in cui siamo governati è probabile che nuove leggi e decreti impediranno l'ulteriore avanzare delle rinnovabili, per proteggere i produttori.

Con buona pace di chi spera che la leadership pensa "al bene del Paese", e di chi ritiene che senza il finanziamento "i partiti sarebbero in mano alle lobby".

Perché, oggi in mano a chi sono?

di Debora Billi

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento