28/09/12

Elezioni 2013: Movimento 5 Stelle e cittadini in politica, tra ricatti e minacce


Molto succulento il video che potete vedere qui sotto, reperito dal bravo Messora. E' recente, di appena una settimana fa, e mostra un intervento del sen.Garavaglia ad un convegno a Milano. Il racconto del senatore è sbalorditivo, in appena due minuti e mezzo mette in chiaro come la BCE abbia letteralmente ricattato il Parlamento per far cadere Berlusconi e mettere al suo posto il fido Monti. Dice Garavaglia, in poche parole, che la troika ha minacciato di far fallire il Paese bloccando l'acquisto di BTP qualora non si fosse appoggiato il futuro governo Monti.

Lascio a voi tutte le riflessioni del caso (comprese quelle stile "Ci hanno liberato da Silvio" oppure "E' un leghista e quindi mente"). A me interessa invece sottolineare a cosa si va incontro quando si hanno responsabilità di governo. Noi popolino veniamo intrattenuti con le feste maiale, i politici col SUV e le ostriche, ma siamo sempre tenuti all'oscuro di cosa c'è dietro ogni decisione. Incluse quelle che a noi sembrano pazzesche, che ci costringono a domandarci come mai si sia potuti arrivare a tanto, a tanta cecità e follia.

Ad elezioni imminenti, molti partiti promettono il "nuovo" e alcuni movimenti -penso ovviamente al Movimento 5 Stelle- si candidano a governare per cambiare tutto. Vorrei chiedere alle tante persone di buona volontà che pensano di entrare in politica: siete consapevoli che non basta essere onesti ed incorruttibili? Cosa avreste fatto voi, se vi avessero detto: firma quel che chiediamo, oppure abbiamo il potere di far fallire il Paese? Sono questi i "poteri forti", sapete, mica Berlusconi. Papandreu, in Grecia, provò a resistere e fu defenestrato in due nanosecondi.

E non esistono solo le minacce al Paese, forse le più ignobili, quelle a cui è impossibile fare resistenza; esistono minacce alla persona. Esistono i ricatti (ricordate il caso Marrazzo?), attraverso i quali si manovra agevolmente un politico. Non basta essere onesti ed integerrimi: è sufficiente uno scivolone, uno spinello fumato a una festa, un cornino al coniuge, persino qualche frase esagerata detta ad un amico, per finire in pugno a interessi potenti in grado di manovrare a piacimento. Esistono perfino le minacce fisiche, quando si ha a che fare indirettamente con mafie -penso agli appalti. Restereste inamovibili se vi minacciassero moglie e figli?

Questo video è molto istruttivo per capire che governare un Comune o l'intero Paese non è una passeggiata in cui basta essere onesti. I politici non si manovrano solo con le bustarelle o la corruzione, ma in molti altri più raffinati modi qualora i quattrini non facciano presa. Sono ancora convinta che è giusto che i cittadini si impegnino in politica, fino ai più alti livelli, ma è necessario che abbiano piena consapevolezza di ciò a cui si espongono.

E' questo che intendono i politicanti quando dicono "Eh, ma non avete esperienza". E' questa l'esperienza di cui parlano. E' ora di dirlo chiaro, ed è ora di prenderne coscienza.



Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento