25/11/09

FINANZA VIRTUALE: ATTENTI A NON RESTARE COL CERINO IN MANO…

C’è una bella storiella che gira su Internet in questi giorni e che vale la pena di segnalare per coloro che se la fossero persa (o per chi non è abituato a “navigare”).

Un signore americano entra in un albergo, lascia una banconota da 100 euro sul bancone della reception e va a vedere le stanze di sopra per sceglierne una. Il proprietario dell’albergo prende i 100 euro e corre a pagare il suo debito col macellaio. Il macellaio prende i 100 euro e corre a pagare il suo debito con l’allevatore di maiali. L’allevatore di maiali prende i 100 euro e corre a pagare il suo debito col suo fornitore di mangime. Il fornitore di mangime prende i 100 euro e corre a pagare il suo debito con la prostituta della città, che in questi tempi difficili gli fornisce i suoi servizi a credito. La prostituta prende i 100 euro e corre all’albergo a pagare il proprietario per le camere che le fornisce a credito quando porta i suoi clienti. Il proprietario dell’albergo prende i 100 euro e li posa sul bancone della reception in modo che il turista non sospetti nulla.

In quel momento, dopo avere ispezionato le stanze, viene giù il turista, riprende i suoi 100 euro e, dopo avere detto che non gli piacciono le stanze, lascia la città.

Nessuno ha guadagnato nulla. Comunque, l’intera città non ha più debiti e guarda al futuro con ottimismo.
E questo è il modo in cui il mondo fa affari oggigiorno.

La storiella finisce qui, ma il consiglio per i lettori è chiaro: la finanza a volte gira in questo modo, con tanti debiti che sorreggono un’impalcatura sempre più debole sperando che arrivi qualcuno da fuori per sistemare tutto. Ma se non arriva?

Non fate mai il passo più lungo della gamba sperando nel turista di passaggio; non comprate cose magari inutili o superflue intasando i negozi sotto Natale per portar via regali che magari chi riceve butterà in un angolo della cantina, non fate acquisti se non per ciò che è veramente necessario.

L’inutile e il superfluo lasciatelo a chi vuole giocare con la finanza virtuale.

di Gianluigi De Marchi

Fonte articolo

Stop al consumo di territorio
Porta la sporta

Share/Save/Bookmark

Nessun commento:

Posta un commento