15/01/10

Processo Berlusconi (Mills) le difese chiedono l’azzeramento


Oggi nell’aula 6 della decima sezione penale del tribunale di Milano è ripreso il processo a carico di Silvio Berlusconi, imputato di corruzione in atti giudiziari nei confronti di David Mills, quest’ultimo condannato in appello a 4 anni e 6 mesi perché corrotto dal presidente del consiglio.

I difensori del premier Niccolò Ghedini e Piero Longo hanno chiesto alla corte giudicante presieduta da Francesca Vitale di ripartire da zero anziché riprendere il dibattimento dal punto in cui era giunto al momento dello stralcio di Berlusconi, la cui posizione fu congelata con l’entrata in vigore del lodo alfano nel luglio del 2008, e bocciato dalla Consulta il 6 ottobre scorso.

Al momento in cui pubblico le prime dichiarazioni dei difensori, i giudici sono ancora chiusi in camera di consiglio per decidere cosa fare. Più tardi altri aggiornamenti.

Ore 13:30 - I giudici hanno sospeso il Processo a Silvio Berlusconi fino al 27 febbraio, giornata in cui è prevista la nuova udienza, in accoglimento della richiesta delle difese che chiedevano di attendere la pronuncia della sentenza di Cassazione per David Mills, prevista il 25 febbraio.
Il processo che vede imputato Berlusconi di corruzione dell’avvocato inglese probabilmente non continuerà, giacché il governo entro quella data avrà con tutta probabilità approvato il legittimo impedimento e soprattutto il processo breve, che manderà in soffitta non solo questo processo, ma anche quello Mediaset. La storia è ormai scritta.

Fonte articolo

Stop al consumo di territorio
Porta la sporta

Share/Save/Bookmark

Nessun commento:

Posta un commento