22/02/10

La plastica che viene dallo zucchero e va nel compost

Riuscite ad immaginarvi mentre schiacciate la bottiglia di plastica ed invece che nell’apposito contenitore per la raccolta differenziata, la mettete nel cestino del compost sotto il lavandino? Lo scenario potrebbe diventare reale grazie alla scoperta di un gruppo di ricercatori dell’Imperial College di Londra, impegnati a rendere più ecologici plastica e derivati destinati al contenitori di cibo e bevande.

I contenitori di plastica del futuro saranno fatti di una plastica il cui polimero proviene dagli zuccheri derivanti dal riciclo di rifiuti agricoli o alimentari o dal mais, ed è biodegradabile. Lo zucchero ricco di ossigeno della plastica nel nuovo polimero fa sì che venga assorbita molta acqua e che il contenitore possa finire nel cestino del compost, per poi essere utilizzato come fertilizzante per il giardino.

In più, poiché il polimero viene creato dai rifiuti, è a sua volta molto più economico e conveniente da produrre rispetto alla plastica così come la conosciamo oggi.

via | imperial

Fonte articolo

Stop al consumo di territorio
Porta la sporta

Share/Save/Bookmark
add page

1 commento:

  1. se il rpesente è il riciclo dei materiali, il futuro saranno le TECNOLOGIE ORGANICHE.

    L'Italia, almeno questo, dovrebbe capirlo e cercare di investire in questo campo, per recuperare il tempo perduto nelle tecnologie, in particolare quelle ecologche, di cui credo i nostri ricercatori e imprenditori possano appassionarsi, perchè gli italiani sono riconosciuti spesso alla tecnologia d'avanguardia.

    ecodellaterra.blogspot.com

    RispondiElimina