25/02/10

Mediaset censura Marco Travaglio

Mediaset censura Marco Travaglio


Oggi la puntata di Passaparola "I Bertoladri", di Marco Travaglio, è stata rimossa da YouTube a causa di un reclamo di violazione del copyright da parte di Mediaset: http://www.youtube.com/watch?v=GA3M0GgYsXM . Il video era parte dell'omonimo post sul blog di Grillo del 15 febbraio scorso.

Da quando Mediaset detiene i diritti anche delle riprese effettuate nello studio privato di Marco Travaglio? O si stanno portando avanti con il Decreto Romani?

Fonte articolo

Stop al consumo di territorio
Porta la sporta

Share/Save/Bookmark
add page

1 commento:

  1. salvatore germinara27 febbraio 2010 23:44

    DIRITTI D’AUTORE - MISTERI ITALIANI
    Ancora con queste storielle e cantilene del copyright,
    ma di cosa vi meravigliate ?!
    In Italia persone molto ma molto istruite ne ignorano il significato.
    Anni addietro, attraverso normalissima fatturazione si è verificata
    la vendita fasulla, fra una società detentrice, la quale se ne era appropriata
    ed una finanziaria,
    dagli effetti reali, di un Sistema Operativo SSP/S34
    di esclusiva proprietà IBM (la IBM è quella famosa azienda americana
    multinazionale che fabbrica computer), coperto da diritti d’autore,
    assolutamente inalienabile, di inestimabile valore,
    come si evince dalla documentazione visibile sui links
    sottoindicati, e la proprietà attualmente è di questa finanziaria,
    nonostante che tale cessione fasulla sia stata sottoposta previo transito
    dai relativi tavoli luccicanti, al vaglio dei
    seguenti personaggi:
    - pretori in sede civile, perché all’epoca esistevano ancora le preture,
    - giudici civili di ogni specie e razza,
    - giudici delegati fallimentari, a rotazione,
    - presidenti di tribunali e relative cancellerie e cancelliere e cancellieri,
    - giudici delle esecuzioni,
    - curatori fallimentari,
    - avvocati e procuratori legali di tutte le razze,
    - ufficiali giudiziari, commessi e portieri a iosa,
    - poste e postini di ogni ordine e grado,
    - giudici di corte di appello,
    - pubblici ministeri capi e sostituti presso preture,
    - pubblici ministeri capi e sostituti presso tribunali,
    - procuratori generali presso corti di appello e cassazione,
    - gip presso le ex preture,
    - gip presso gli ex tribunali ante accorpamento,
    - investigatori, marescialli, polizia giudiziaria, questori e vicequestori,
    - giudici presso la corte suprema di cassazione italiana,
    - corte europea,
    - ministeri vari, prefetti ed organi governativi,
    - naturalmente parlamentari in ordine sparso,
    - segreterie e segretarie varie,
    - salvo se altri.
    Nonostante tutto ad oggi in seguito a tale
    cessione il suddetto oggetto è passato di proprietà
    dalla IBM colosso americano, alla finanziaria (i nominativi
    sono pubblici e risultano dalla sentenza della cassazione),
    ed è attualmente di proprietà della stessa,
    senza che mai nessuno abbia battuto ciglio,
    ed ancora c’è qualcuno che tira fuori le
    filastrocche del diritto d’autore, copyright,
    e quant’altro in Italia.
    In un paese così questi sono termini
    e concetti sconosciuti.
    L’Italia per chi ancora non la conoscesse
    è così e non cambierà mai, quindi
    è tutto fiato sprecato ed inchiostro
    sprecato, provare per credere, cari giovincelli,
    e poveri illusi dai nobili propositi.
    http://www.scribd.com/doc/25011897/Italia-Del-Diritto-2-Parte-10-01-2010
    http://www.scribd.com/doc/25011621/SSP-S34-IBM-Venduto-25-06-1987
    http://www.scribd.com/doc/24995687/I-B-M-SEMEA-spa-14-11-1994
    http://www.scribd.com/doc/25284483/I-B-M-Attestazione-17-01-1995
    Salvatore GERMINARA
    Pistoia (Italy e non Americany) 27.02.2010 dopo Cristo, credo.

    RispondiElimina