25/04/10

IL PARADOSSO DEL DEBITO: FRA FARSA E TRAGEDIA

Per salvare la Grecia i paesi europei dovranno tirare fuori dei soldi, e non pochi.
Si stima che l'Italia dovrà tirar fuori oltre 5 miliardi di euro. Circa 90 euro a persona. Tremonti, invece di aiutare la piccola e media impresa sarà costretto a staccare un cospicuo assegno a favore del paese ellenico.
Ma lui è felice. Oggi sostiene che questi soldi devono essere dati dall'Italia:
Se la casa del tuo vicino prende fuoco, anche se e' una casa piccola e magari la colpa e' del tuo vicino, non ti conviene fare finta di niente. Ti conviene, se ce l'hai, e noi ce l'abbiamo, dargli l'estintore, perche' se no il fuoco arriva anche a casa tua e non ti puoi illudere di non rischiare.


La sensazione è che tremonti rischia di fare la fine di Grisu'...che per voler spegnere gli incendi....

TREMONTI BEN LO SA...SE LA GRECIA SALTA....IL COSTO DEL DEBITO ITALIANO VOLA A LIVELLI INSOSTENIBILI E L'EURO DIVIENE UN RICORDO in poche settimane...

Viceversa se la Grecia viene salvata, l'euro si deprime, si apre la porta al salvataggio di Portogallo, Irlanda, Spagna e Italia...e lo spread con la Germania rimane intatto. Anche se la svalutazione dell'euro porterà a un aumento dell'inflazione con conseguente rialzo dei tassi d'interesse (ma tutto avverrà gradatamente, con l'inflazione che sarà per anni superiore ai tassi d'interesse, bruciando lentamente i risparmi degli italiani).

In questo caso appena descritto si tratta di mettere in scena una FARSA nei confronti dei cittadini. Prima gli si dice che la crisi non ha colpito piu' di tanto l'Italia (ma si aumenta il debito pubblico in un anno di 140 miliardi di euro (8%) e non si taglia la spesa pubblica....Poi, dopo aver socializzato le perdite delle banche e non solo, si afferma che non ci sono piu' soldi per la media e piccola impresa, infine si aiuta la cicala Grecia (con il rischio poi di dover fare la stessa cosa con le altre cicale europee).

Per assurdo, chi è messo male come l'Italia, è pronta a spendere soldi per aiutare chi è messo peggio.
Chi, come la tedesca Merkel, è messa meglio dal punto di vista della solidità economica, non vuole tirar fuori i soldi se non in cambio di sacrifici ulteriori del popolo greco.

Gli industriali di mezza europa fanno il tifo per salvare la Grecia perchè l'euro si deprezzerebbe e questo favorirebbe le esportazioni (anche se le materie prime fossero piu' care....la mano d'opera non costerebbe di piu'...il basso livello dei salari farebbe frenare ancor piu' i consumi....IN POCHE PAROLE CI STANNO LENTAMENTE SOSTITUENDO).


Se invece la grecia la si abbandona...il processo diventa drammatico...e si passa dalla farsa alla FAMOSA TRAGEDIA GRECA....


Fonte articolo

Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento