22/06/10

Marea nera, dirigenti e pescatori.


Qualcuno aveva manifestato soddisfazione nell'apprendere che Tony Hayward, il contestatissimo responsabile BP delle operazioni nel Golfo, aveva avuto il benservito ed era stato rimosso dal suo incarico. Ma non abbiamo neppure finito di complimentarci per la decisione, che veniamo a sapere come Hayward sia stato destinato ad altri e più alti compiti: sarà lui, infatti, ad andare in pellegrinaggio in Russia per rassicurare il Presidente Medvedev sulle sorti della BP, dopo che i Russi avevano manifestato sospetti sul futuro collasso della compagnia.
Insomma, Hayward ha saldamente in pugno (tra una regata e l'altra) la sua solida carriera. Cosa che non si può dire invece dei pescatori del Golfo: si teme per la loro salute mentale, e per un'ondata di depressioni e di suicidi come accadde per la Exxon Valdez. Il problema è che moltissimi di questi lavoratori non hanno fatto altro in vita loro che pescare, non sono in grado di affrontare alcun tipo di vita lavorativa in altre città, non sanno usare un computer o scrivere un curriculum: sono esperti e maestri solo nel proprio lavoro e riciclarsi è impossibile. Il futuro è gramo.
Nel frattempo, il petrolio è approdato sulle spiagge della Florida, come potete vedere dal video qui sotto. Si dice che raggiungerà Miami Beach giusto in tempo per le celebrazioni del 4 Luglio, prima di dirigersi nell'Atlantico. Qui, invece, da TED alcune delle ultime immagini aeree davvero eccezionali.


Fonte articolo


Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento