21/06/10

Sequenza di un TRAMONTO

Ecco un "bell'esempio" di RALLENTAMENTO osservato nella sequenza delle ultime 4 settimane.
Potete constatarlo "a vista": in effetti assomiglia di più ad un'INCHIODATA con freni che fumano e strisce nere sull'asfalto....

Parliamo del famoso LEADING INDEX Settimanale (WLI) compilato dall'Economic Cycle Research Institute (ECRI) che cerca di prevedere dove andrà prossimamente l'ECONOMIA USA.
Questo Indice naturalmente aveva "ciccato in pieno" la Grande Crisi: per capirla e prevederla bisognava uscire "fuori dal Sistema" ed aprire anche un occhio solo....invece di tenerli chiusi tutti e due.
In compenso il WLI fin da Aprile 2009 aveva azzeccato per benino questa strana Ripresa (tecnica, jobless, basata sulle protesi etc) ed in generale (storicamente) ha avuto una buona capacità predittiva sui "normali cicli economici" .

Autachan, il Managing Director dell'ECRI, parla ancora di Rallentamento ma non vede (per adesso) il rischio di Double-Dip all'orizzonte (ricaduta in recessione).
Questo perchè l'arcano USLLI ovvero il Leading Index di Lungo Periodo (che pochi eletti possono consultare) non sta ancora profetando una "W".
Buon per Noi poveri mortali che possiamo vedere solo il WLI ovvero il Weekly Leading Index (settimanale)....
Però la "marcia indietro" (pullback) viene data per certa ed imminente (nei prossimi mesi).

E le parole usate da Autachan in una recente intervista sono assai CHIARE ED ALLARMATE:
The U.S. economy continues to lose steam (l'economia americana continua a perdere slancio)
The growth of the Economic Cycle Research Institute’s weekly leading index fell 5.7% last week. That follows a drop of 3.7% the prior week, the first time it went negative since early 2009.
“Let’s not sugarcoat it, it’s a sharp drop,”
(Inutile indorare la pillola: siamo di fronte ad una netta caduta...) says ECRI managing director, Lakshman Achuthan.
The drop in the index is a reason for concern (la caduta dell'indice è ragione di preoccupazione...) but it doesn’t mean we’re in a recession or assured of a double-dip in the near future.
“I am definitely on alert,
(senza alcun dubbio io sono in allarme...) we’re not brushing this off, but it’s premature,”
...“We’re definitely rolling over”
(Senza alcun dubbio ci stiamo "ribaltando...cappottando...") but it will take a “couple of months” before ECRI can make a definitive call (ma ci vorranno ancora un paio di mesi prima che l'ECRI possa pronunciarsi in modo definitivo).
"I would bank on the direction" but not the destination,
he says, noting ECRI's long-leading index is not dropping nearly as sharply as the weekly indicator, and that some coincident indicators are "still popping up" as positives.

Aggiungo a margine che anche l'ECRI è d'accordo con la mia tesi di CRONICIZZAZIONE dell'elevato livello di Disoccupazione e di SUDAMERICANIZZAZIONE delle economie "occidentali".
“For all the concern there is right now the job numbers in the next few months will levitate a little bit more,” Achuthan forecasts.
However, that near-term boost will do little to quell stubbornly high unemployment.
“On jobs at the rate we’re going – assuming no new recession, which is a huge assumption – it’ll take until 2015, 2017 until you’re healed,”
he says.(Per guarire la disoccupazione dovremmo aspettare almeno il 2015-2017, ipotizzando che nel frattempo non ci siano altre recessioni ed è un'ipotesi ardua a farsi....)
Infine, se leggiamo bene tra le righe, viene lasciata la porta aperta anche al Double-dip.
Estratto dal Rapporto ECRI
.....In any case, the end of recession is now history. What next? Following the post-recession spurt, economic growth always throttles back, since it can’t keep accelerating forever. So what are ECRI’s leading indexes saying about the timing of this pullback? Quite simply, that it’ll start quite soon.
....So what are ECRI’s leading indexes saying about the timing of this pullback? Quite simply, that in line with the first quarter’s downshift in GDP growth from a six-year high, income and sales growth will also start easing in the next few months. ....... The good news is that there’s still no “double dip” in sight.
The first indication of the next recession should be a downturn in the USLLI. That would be bad news indeed, because recessions often go hand in hand with major bear markets
.

Certo che non è un bel segno....se s'inizia già a frenare mentre ancora si sta andando a passo d'uomo in un fragilissimo contesto economico globale e con debiti pubblici tutti insieme appassionatamente alle stelle....

ECCO LA SEQUENZA VISIVA DEL RALLENTAMENTO (iniziato in Aprile 2010)

ECRI WLI (Weekly Leading Index) 21 Maggio
ECRI2      ECRI: ECONOMY CONTINUES TO SLOW

ECRI WLI 28 Maggio +0,3%
ECRI3    ECRI GROWTH PLUNGES

ECRI WLI 4 Giugno: passa in negativo del -3.7%
ECRI2   ECRI TURNS NEGATIVE

ECRI WLI 11 Giugno: accelera in negativo del -5.7%
ECRI3    ECRI GROWTH CONTINUES TO DECLINE
Insomma l'ECRI Leading Index è in negativo per la 2° settimana di fila.
Ed ha accelerato da -3,7% a -5,7%.
ECRI Index Down Again
Growth in the ECRI weekly leading index has fallen further into negative territory.

The growth rate for the week of June 11 is now at -5.7%, down from -3.7% in the previous week.
Last week's number was the first negative reading in almost a year.

The ECRI continues to be one of my favorite indicators for tracking the economy.
It tends to be much more timely and accurate than government data

Secondo alcune macumbe e statistiche indipendenti, ci vorrebbero in media 19 settimane (anche non consecutive) di WLI in negativo prima di ricascare in Recessione.
Visto che però parliamo appunto di una media, ne potrebbero bastare anche "solo" 6 (storicamente è già successo).
.....has explored the realtionship between the ECRI leading indicator and has found on average it remains in negative territory for 19 weeks prior to the NBER declaring the onset of a recession.
The ECRI Growth Rate Index stayed in negative territory for about 19 weeks on average before the onset of the seven recessions (16 weeks if we count only consecutive negative readings). ....

Se invece ascoltiamo il solito David Rosenberg, tanto Bearish quanto dotto e documentatissimo, allora esiste anche un livello di guardia del WLI che dovremmo monitorare: il livello -10 che, se raggiunto, vorrebbe dire Double-Dip garantita al limone...

Il nostro caro David da tempo ha abbandonato la Bank of America-Merrill Lynch (della quale era Chief North American Economist) ed ha rifiutato mega-offerte economiche per lavorare in una piccola e remota "casa d'investimento" come la Gluskin Sheff: in questo modo può essere totalmente INDIPENDENTE (o quasi) nelle sue Analisi.
Scusatemi ma non è POCO di questi tempi....
In effetti il caro David è veramente un po' troppo Bearish UNIDIREZIONALE...ma si vede che ha elementi per essere così cocciutamente negativo.
E già prevede il rischio di un 4° trimestre di PIL americano addirittura IN NEGATIVO
Da toccarsi immediatamente i "cabasisi".....

Fonte articolo


Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento