04/08/10

Condomini virtuosi, il risparmio a braccetto con la sostenibilità: il caso di Reggio Emilia


A proposito di Beppe Grillo: non sappiamo ancora quale sarà il suo successo alle urne e alle prossime politiche. Quel che è certo è che i suoi consiglieri e il suo movimento a Cinque Stelle non si ferma. Insieme a Michele Dotti avevamo parlato dei comuni virtuosi e delle loro iniziative che, senza budget stellari, migliorano nettamente la qualità di vita dei cittadini a favore della sostenibilità.

Nel Comune di Reggio Emilia e nelle Circoscrizioni Ovest, Nordest e Sud su proposta dei consiglieri del Movimento 5 Stelle è stato attivato il sito del progetto Condomini virtuosi.

In che cosa consiste? Innanzitutto si stanno attivando progetti di sensibilizzazione condominiali per il risparmio idrico (riduttori di flusso), il recupero delle acque piovane ed altre pratiche per il risparmio energetico ed il riciclo dei rifiuti.

Secondo gli ideatori del sito, "lo sviluppo di pratiche virtuose deve diventare sempre più una parte integrante dello sviluppo sociale ed urbanistico delle città".

Alcuni punti di forza del programma. In tema di risparmio energetico-idrico, infatti, sono state introdotti e approvati negli ultimi mesi alcuni provvedimenti relativi all'uso delle acque potabili per fini secondari (pulizia strade,ecc): non si possono lavare le strade, le auto, annaffiare i giardini, con acqua potabile, una risorsa preziosa che va difesa per le presenti e future generazioni.

La proposta avanzata da parte del consigliere Olivieri (Movimento 5 Stelle) ed approvata in Comune mira a creare delle microreti che recuperino l'acqua dei pozzi superficiali, trattengano l'acqua piovana, per destinare una risorsa di "minore" qualità ad usi secondari.

Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento