21/10/10

L’informazione dal basso ovvero l’informazione dai cittadini senza spendere milioni di euro !

La Regione chiede due milioni di euro a Ferrovie – che ricadranno sicuramente sulla collettività – per informare i cittadini dei rischi derivanti dai lavori dei tunnel TAV in città.

Ma i comitati ed i cittadini non credono nelle (brutte) favole e continuano ad organizzare info point per la città ed uno sportello medico dimostrando il ritardo degli enti competenti e la possibiltà di risparmiare 2 milioni di euro.

Ripensare al progetto, a favore del progetto alternativo di superfice più economico, dai tempi certi e più veloci e senza danni, si può; succede a Stoccarda, dove i cittadini contano qualcosa, perchè no a Firenze ?!?

Per informazioni:

… per l’ azione legale , dato che in molti hanno chiesto se sia ancora possibile intervenire nella causa in oggetto, dallo studio legale informano che i proprietari degli immobili a rischio potranno intervenire fino alla prossima udienza del 24.11.2010.

… le mappe delle zone a rischi0;

… segui su facebook il gruppo “Salviamo Firenze dallo scempio TAV“;

…. informati attraverso il sito del “Comitato contro il sottoattraversamento AV di Firenze”

Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento