08/10/10

Ungheria, si amplia il disastro ecologico e il fango velenoso raggiunge il Danubio


Il fango velenoso che ha invaso tre contee in Ungheria, fuoriuscito per cause ancora tutte da accertare martedì scorso, ha raggiunto il Danubio. Lo ha riferito Tibor Dobson portavoce della Protezione civile ungherese. Ha aggiunto che l’alcalinità del fango che sa entrando nelle acque del Danubio è stata ridotta grazie alle immissioni di gesso e che si spera che ciò sia sufficiente e non casare ulteriori danni all’ambiente e al fiume.

Dobson ha specificato che il valore del Ph era pari a 13 e che è sceso a 10. Secondo il National Disaster Management, il Ph era pari a 9,3 il che lo terrebbe ancora al di sopra dei livelli di norma valutati tra il 6,5 e 8,5. Campionamenti del Danubio sono previsti a Batina, un villaggio croato e primo sito urbano che il Danubio incontra dopo aver lasciato il sito contaminato in Ungheria.

Secondo la Commissione internazionale per la protezione del Danubio, che gestisce il fiume e i suoi affluenti, la fuoriuscita di fango potrebbe scatenare effetti dannosi a lungo termine sia per la fauna selvatica sia per gli esseri umani.

Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento