12/12/10

Quanto ci costano i partiti?

Ma quanto ci costano i partiti politici?

Vista la possibilità di un ritorno alle elezioni più o meno imminente, ho pensato, qualunque sia l’esito della sfiducia del prossimo 14 dicembre, di mostrarvi quanto costa la politica a noi contribuenti, e in particolar modo voglio mostrare a quanto ammontano i rimborsi elettorali ai vari partiti politici:

Rimborsi elettorali del 2008 (tabella da Sconfini.eu)Rimborsi elettorali del 2008 (tabella da Sconfini.eu)

Forse non tutti sapranno che nell’aprile del 1993 grazie a un referendum, con un 90,3% dei votanti, vennero abrogati i finanziamenti ai partiti politici!

Ma vivendo in Italia e non in una nazione normale, con diversi sotterfugi, già pochi mesi dopo il referendum, i nostri politicanti agirarono tale voto grazie alla Legge 515/1993 … i rimborsi spese diventarono “contributi per le spese elettorali” e subito i partiti s’intascarono oltre 47 milioni di euroa nostre spese naturalmente!

Ma non basta, nel 1997, grazie alla Legge 2/1997,definita “Norme per la regolamentazione della contribuzione volontaria ai movimenti o partiti politici” vengono reintrodotti i finanziamenti pubblici ai partiti, in barba al volere del popolo che con un referendum l’aveva abrogati! Di fatto, la nuova legge inserisce la possibilità di versare al momento della dichiarazione dei redditi, il 4 per mille dell'imposta sul reddito al finanziamento di partiti e movimenti politici … insomma la cifra che era stata erogata nel ‘93 di 47 milioni di euro, si raddoppia rapidamente raggiungendo la soglia di 82 milioni di euro … alla faccia nostra e sempre in barba al volere del popolo!

Ma evidentemente non è sufficiente, così grazie alla Legge 157/1999 “Norme in materia di rimborso delle spese per le consultazioni elettorali e referendarie”, viene reintrodotto definitivamente il finanziamento pubblico ai partiti! Un finanziamento mirato proprio alle spese dei partiti sotto campagna elettorale, grazie all’introduzione di cinque fondi: per elezioni alla Camera, al Senato, al Parlamento Europeo, Regionali, e per i referendum … fondi che raddoppieranno la somma stabilita nella precedente legge Legge 2/1997, si passerà da 82,6 milioni di euro nel 1997, a 193,7 milioni di euro per legislatura, nel 1999.

Vi sembra tanto? e allora adesso avrete tutto il diritto d’imprecare contro questa gente! Un ulteriore modifica viene effettuata con la Legge 156/2002, “Disposizioni in materia di rimborsi elettorali”, che trasforma in annuale il fondo ai partiti e abbassa dal 4 all'1% il quorum per ottenere il rimborso elettorale. Il finanziamento ai partiti raggiunge così un impennata incredibile, facendo lievitare le cifre in maniera spropositata … si passa dai 193.713.000 euro a 468.853.675 euro. Avete capito bene si … QUATTROCENTOSESSANTOTTO MILIONI DI EURO (per legislatura completa, nel caso la legislatura venisse interrotta verrebbero interrotti anche i fondi ai partiti)!!!!

Ma non è finita qui! Legge 5122/2006, l’erogazione viene estesa per tutti e cinque gli anni di legislatura, a prescindere dal fatto se verrà portata a termine o no! Per capirci … partiti come quello dell’ Udeur di Clemente Mastella, continuano a percepire i fondi destinati ai partiti , grazie alla nomina delle elezioni del 2006 … come tanti partiti continuano a percepire i fondi delle ultime elezioni del 2008 (ricordo grazie alla Legge 156/2002, basta aver raggiunto l’1% dei voti alla elezioni per usufruire dei fondi ai partiti … se pensate che la soglia di sbarramento in parlamento è al 4% …), come può capitare che i partiti percepiscano il doppio dei fondi … fondi per la legislatura del governo Prodi caduto nel 2008 e i contributi dell’attuale legislatura … sempre se non finisca anche questa (voto sfiducia del 14 dicembre, ndr), il che significherebbe ancora contributi (tripli questa volta) nella prossima legislatura …

Adesso capite perchè questa gente è così attaccata alla proprie poltrone???????? E non è tutto! Leggete qui quest’ultima tabella di Sconfini che vi mostra le spese annuali per ogni votazione e le entrare grazie ai fondi pubblici … definirlo un furto mi sembra un complimento!

http://www.sconfini.eu/images/stories/attualita/economia/rimborsi_partiti_1994_2009.jpgRimborsi elettorali del 2008 (tabella da Sconfini.eu)

Prendiamo in considerazione solo le ultime due elezioni politiche … nelle politiche del 2006 i partiti hanno avuto spese per un ammontare di 110.127.757 euro (CENTODIECIMILIONI DI EURO), ma hanno intascato la bellezza di 503.094.380 euro di contributi (CINQUECENTOTREMILIONI DI EURO), con un guadagno di 392.966.623 euro (TRECENTONOVANTADUE MILIONI DI EURO) … nelle politiche del 2008 i partiti hanno registrato spese per un ammontare di 122.874.652 euro (CENTOVENTIDUE MILINONI DI EURO) ma hanno intascato dai contributi pubblici 499.645.745 euro (QUATTROCENTONOVANTANOVE MILIONI DI EURO) con un guadagno di 376.771.092 euro (TRECENTOSETTANTASEI MILIONI DI EURO) … il tutto sempre contro il volere del popolo che nel 1993 aveva votato un referendum per abrogare tali finanziamenti!

Provate un po’ solo a contare quanti MILIARDI DI EURO si sono intascati i partiti negli ultimi 14 anni???????

Dal 1994 al 2008 hanno avuto spese per una cifra di 579 MILIONI DI EURO, incassando l’assurda cifra di 2,25 MILIARDI DI EUROguadagnando così 1,67 MILIARDI DI EURO !

E questi hanno anche il coraggio di venire a chiedere a noi di “tirare la cinghia” …

Tutti i dati sono riscontrabili anche qui

Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento