05/01/11

I 10 requisiti che un edificio davvero ‘ECOLOGICO’ deve avere

Dieci regole mirate alla realizzazione di veri progetti “verdi”, “ecologici” e “sostenibili” .

Dieci regole ignorate troppo spesso da architetture che hanno la pretesa di essere chiamate “moderne”.

Che il WWF ha diffuso in un decalogo in occasione della giornata “Costruire per il clima”, circa un anno fa e che vi riproponiamo, ritenendo che la sostenibilità sia un parametro chiave dell’architettura, dalla riqualificazione dell’esistente alla realizzazione di nuove opere.

“Il Primo requisito di un edificio ‘ecologico’ è… Che sia indispensabile!”

Un edificio ecologico deve essere: efficiente dal punto di vista energetico, pensato specificamente per il luogo in cui sorge, costruito con materiali appropriati e finalizzato al benessere della comunità.

La realizzazione di edifici ad elevata qualità ambientale – quindi a basso impatto e con consumi energetici ridotti al minimo – è uno strumento fondamentale per ridurre le emissioni di CO2, tra i principali responsabili del riscaldamento globale.

Nello specifico i dieci requisiti di un edificio davvero ecologico sono:

  • la sua costruzione sia indispensabile

  • sia adeguatamente localizzato

  • sia specifico per una località

  • recuperi o riqualifichi l’esistente

  • riduca al minimo le dimensioni

  • usi materiali a basso impiego di energia, salubri e a basso impatto

  • riduca il bisogno di energia

  • dia un ruolo attivo nella progettazione agli abitanti

  • esprima la capacità sociale del costruire

  • sia finalizzato al benessere della comunità


fonte:
WWF

Fonte articolo

add page

Nessun commento:

Posta un commento