09/02/11

Portogallo: Titolo di Stato Decennale a nuovo Record di Rendimento

Ma che strano....
Stando alle stellari performances rialziste delle PIIGS-Borse...i PIIGS-Problemi ormai dovrebbero solo essere delle pure formalità....
Rigorosamente in attesa della decisione ufficiale di Germania&soci nel Summit in programma per il 13 Marzo prossimo: all'ordine del giorno come sempre ci sono soprattutto DIVISIONI&CONTRASTI....
Vedi nel mio BLOG A guardare le borse...i problemi dei PIIGS sarebbero stati magicamente risolti...
Ed invece zitti zitti....
OGGI NUOVO RECORD nel Rendimento del Titolo di Stato Decennale Portoghese: 7,255%
Non sarà la fine del Mondo...però è il segno che il PIIGS-NERVOSIMO PERMANE, anche nel Breve.
The Eurozone Crisis Is Back As 10-Year Portuguese Yields Zoom To A New Record
Yields on the Portuguese 10 year have surged higher on today's uncertainty regarding the future of the ECB, and continued worries that changes to the eurozone's bailout package won't go through.
The yield has spiked to 7.255% today.
Data via Bloomberg:

Chart













In Come ti trasformo la Merda in Risotto (rigorosamente in leva) vi raccontavo come i Tamponi non possono tenere a lungo senza crescita economica: è solo questione di tempo.

E facevo un breve riassunto dei DESOLANTI dati economici/previsioni dei PIIGS.

...L'ardita ALCHIMIA del mega-CDO dell'EFSF e dei suoi Bond-salva-Stati si basa in modo imprescindibile sulla futura Ripresa dei PIIGS (senza crescita non c'è tampone che tenga...)
Usciamo dunque per un attimo dalla segrete stanze degli Alchimisti di UE/BCE/FMI&Banche burattinaie.... e facciamoci un veloce giretto nel mondo reale dei PIIGS...
...........
Guardando dunque alle pessime previsioni per Italia, Spagna, Portogallo, Irlanda, Grecia....speriamo sinceramente che la formula di "bilanciamento del rischio" di Merda&Risotto nel CDO-scommessa dell'EFSF sia veramente geniale e portentosa....

Altrimenti o la Germania paga per tutti a go-go oppure rischiamo di fare la fine dei pacchetti-CDO con dentro i mutui subprime: PATATRAC!
Insomma per "gli instancabili seminatori di dubbi" (come qualcuno ci ha definiti) sono già più che evidenti I SEMI DELLA PROSSIMA GRANDE CRISI (se tutto va male...peggiore di questa)
anche perchè NULLA è cambiato strutturalmente ed è stato solo comprato del tempo (a caro prezzo)......

Vediamo così....a volo di uccello....un paio di Rapidi e BEN POCO INCORAGGIANTI aggiornamenti dal Mondo PIIGS:

Irlanda, Dukes (AIB): «Alle banche servono altri 50 miliardi di euro»
9 Febbraio 2011
Le banche irlandesi sono ancora lontane dall’aver superato la loro crisi, che nei mesi scorsi ha fatto tremare l’intero settore finanziario europeo.
Secondo Alan Dukes, presidente di Anglo Irish Bank Corp. gli istituti di credito dell’isola potrebbero avere bisogno di ulteriore liquidità per 50 miliardi di euro.
Si tratterebbe, qualora le previsioni del manager fossero confermate, di una cifra superiore a quella già stanziata dal governo di Dublino per fronteggiare il terremoto del comparto (46 miliardi). Dukes, ex ministro delle Finanze, ha lanciato il nuovo allarme parlando ieri ad una conferenza....
Grecia: Produzione Industriale Cala Ancora a Dicembre -5,2%
Atene, 9 feb. 2011 - La produzione industriale greca ha registrato un calo tendenziale del 5,2% nel mese di dicembre. Tra i settori maggiormente in crisi si segnalano il comparto minerario (-6,6%), il manifatturiero (-4,8%) e l'elettricita' (-9,2%)....
Non a caso è meglio mettere le mani avanti onde scoraggiare comprensibili tentazioni o meglio che la Natura faccia il suo corso....non si sa mai!
Bce: Bini Smaghi, il default della Grecia non rappresenta un’opzione
9 Febbraio 2011
“Il default non rappresenta un’opzione per Atene”. Lo ha detto il membro del Consiglio direttivo della Bce, Lorenzo Bini Smaghi. “Il piano A, che comprende il pacchetto di riforme, deve continuare, un eventuale piano B, che contempla l’ipotesi-default, avrebbe conseguenze drammatiche per il popolo greco”.
Eh sì...soprattutto per il Popolo Greco....vero? ;-)
Un "amico delle Banche" come Bini Smaghi avrebbe a cuore in prima istanza proprio lo sfortunato popolo greco....???

In definitiva..."La Grecia andrà in DEFAULT, a meno che non riesca a fare Correzioni Fiscali da paura ed irrealistiche come le seguenti...."
Greece Will Default Unless It Can Make These 'Frightening And Unrealistic' Fiscal Adjustments
A Brussels think tank says you're dreaming if you think Greece can avoid restructuring its debt, and that debtors should take a 30% haircut now.
Bruegel's Zsolt Darvas reached this conclusion by looking at the surplus Greece will need to run in order to pay off debts:
The primary surplus required to reduce the debt ratio to 60 percent of GDP in 20 years would be 8.4 percent of GDP.
It would reach 14.5 percent of GDP under the cautious scenario.

This would imply devoting between one-fifth and one-third of tax revenues to interest payments on public debt.
And there's no way Greece can run that kind of surplus.
Darvas tells the Katimerini: “If you look at realistic scenarios and at history, then it’s very unlikely that Greece can avoid restructuring its debt."
As you can see from the chart, Ireland also faces a "frightening adjustment".......

chart

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento