26/05/11

MERKEL E SARKOZY : IL TRATTATO SEGRETO DI NEUCHATEL


NEI MESI SCORSI I DUE STATISTI SI SAREBBERO INCONTRATI IN UN CASTELLO A NEUCHATEL IN SVIZZERA (TERRA NEUTRALE)

in quell'incontro hanno parlato a lungo della situazione delle loro banche TROPPO ESPOSTE VERSO I PAESI PIIGS.

Tutto sommato a Sarkozy e alla Merkel va bene così. la torta dei profitti SI STA SEMPRE PIU' RIMPICCIOLENDO e, mentre prima mangiavano tutti i potenti e tutti gli imprenditori in Europa...ORA SI DEVONO STRINGERE I DENTI E FRANCIA E GERMANIA SONO ARRIVATE ALLA CONCLUSIONE CHE SOLO LORO POSSONO MANGIARE A DISCAPITO DEGLI ALTRI.

In quella riunione segreta (per fortuna MERCATO LIBERO aveva assoldato una cameriera americana di 32 anni che entrava e usciva dalla stanza del castello con bicchieri e cibo...- la stessa che fu poi licenziata e che noi riuscimmo, grazie alle nostre conoscenze a far tornare a New York, e metterla a lavorare presso il SOFITEL ...

peccato che è stata poi scoperta e i francesi hanno deciso di "inchiappettarla"..nel vero senso della parola...eliminmando nel contempo un pericoloso avversario per la corsa (il prossimo anno) all'Eliseo. E sostituendolo con un'altra potenziale rivale Lagarde...

LA GRANDEUR FRANCESE ANCHE QUI NON SI ACCONTENTA...TRE PICCIONI CON UNA ...."FAVA"


ma torniamo all'incontro....


SI DICE CHE LA BRUNI NON SIA STATA INVITATA E IN QUEL FINE SETTIMANA SI SIA DIVERTITA ...FORSE UN PO' TROPPO VISTO LA PANCIA CHE STA METTENDO SU...

COMUNQUE SI SA CHE SARKOZY, PER IL POTERE, SAREBBE DISPOSTO A QUALSIASI COSA...ANCHE A SACRIFICARE LUI E IL SUO CORPO PER LA GRANDEUR...


All'incontro segreto si è quindi parlato dell'esposizione delle banche FRANCESI E TEDESCHE nei cponfronti dei PIIGS e delle loro obbligazioni.


1)Le banche devono continuare a guadagnare interessi ALTI sottraendo risorse ai paesi PIIGS e ai loro abitanti

2) Il finanziamento delle banche dei PIIGS deve rimanere problematico, in modo tale che le imprese tedesche e francesi possano conquistare facilmente quote di mercato

3) I paesi piu' deboli dei PIIGS dovranno VENDERE GLI ULTIMI ASSETS IN CAMBIO DI DENARO...e perdere man mano la loro sovranità nazionale.

4) E' COME UNA GUERRA SENZA CARRI ARMATI E SENZA SANGUE CHE SCORRE, MA CHE OTTIENE GLI STESSI RISULTATI.

5)I GOVERNI DEI PIIGS DEVONO ESSERE COMPIACENTI E LA RIBELLIONE DELLA POPOLAZIONE DEVE ESSERE TENUTA SOTTO CONTROLLO.

6) ogni volta che le cose tenderanno a peggiorere...si regalerà un cioccolatino per addolcire l'amara schiavitu'.

7) I PIIGS devono diminuire il loro livello d'istruzione. Non servono laureati nei paesi PIIGS, visto che la classe dirigente dovrà essere FRANCO TEDESCA.

8) i TRASPORTI DIRETTI NON DEVONO ESSERE FINANZIATI. GLI HUB DEVONO ESSERE IN FRANCIA O GERMANIA.

A PARTE QUESTI ARGOMENTI...PIU' O MENO INTERESSANTI, UNO IN PARTICOLARE CI RIGUARDA DA VICINO.

I due parrebbe abbiano deciso in quell'incontro di DIVIDERSI il controllo dell'Europa debole. Inutile scontrarsi e creare competizione. Ognuno dei due deve creare la sua area di influenza.

ALLA FRANCIA E' TOCCATO IL CONTROLLO DELL'ITALIA.....

Oltre alla BNL (BNP PARIBAS) e a Credit Agricole (500 filiali di Intesa vendute e la partecipazione in Intesa).

Oltre ad AXA con BANCA MONTEPASCHI E BOLLORE E GROUPAMA IN MEDIOBANCA E GENERALI...

NUOVE PARTITE SI SONO APERTE

1) LA GUERRA IN LIBIA CAPITANATA DAI FRANCESI PER IL CONTROLLO DEL PETROLIO A DISCAPITO DELL'ENI

2) LA QUOTA DI UNICREDIT IN MANO AI LIBICI CHE FINE FARA'


3) ALITALIA. NEL 2013 IL PASSAGGIO AD AIR FRANCE E' QUASI SICURO...non è un caso che i tedeschi di LUFTHANSA abbiano deciso un graduale ritiro dal paese italiano (CON SERI PROBLEMI DI SOPRAVVIVENZA DI QUELLO CHE FU L'HUB MALPENSA)

4) PARMALAT FINITA AI FRANCESI

5) EDISON DESTINATA AI FRANCESI

6) BULGARI ORAMAI IN MANO FRANCESE



HANNO DECISO DI METTERE DRAGHI A CAPO DELLA BCE al posto del vecchio TRICHET che ai tedeschi cominciava a dar fastidio.

Draghi è si italiano ma ASSETATO DI POTERE e quindi si dovrà muovere per far piacere ai TEDESCHI E AI FRANCESI a discapito dei PIIGS.

cosa in cui è molto bravo, visto il suo passato SUL BRITANNIA (dove svendette l'Italia all'elitè europea in cambio della svalutazione della lira), quello di capo della Goldman Sachs ai tempi degli swap sul debito greco ecc ecc


IN ITALIA E' CAMBIATO IL PROVERBIO...GERMANIA O FRANCIA PURCHE' SE MAGNA!

Fonte articolo

468x60 Banner Città settembre 2010

Nessun commento:

Posta un commento