30/08/11

Scusate il disturbo....

Scusate il disturbo....
ma la Finanziaria italiana,
oltre a fare sempre più schifo nelle sue svariate revisioni (peggiorative),
(pochi tagli di spesa e..... manovra per il 70% fatta di tasse)
ADDIRITTURA è ancora tarata su questo filmino di fantasy...

Dal mio Twitter:
stefano bassi

La Spagna per esempio ha già fatto outing sullo smosciamento del suo PIL
Spain's deputy finance minister says Spain's 2011 GDP target now more difficult
Anche la Grecia ha fatto outing sul suo PIL-Sfacelo
Greek Fin.Min. says 2011 recession higher than forecast, and situation is very difficult: 2011 above -4.5% of GDP
Noi invece manteniamo ancora le nostre viagra-previsioni di PIL
e su queste basiamo le nostre ardite e scarrupate FINANZIARIE...
che, sul fronte dei Conti Pubblici, rischiano seriamente di essere morte ancora prima di nascere (male...).

Raffrontiamo il parametro Governativo sul quale si basano le Finanziarie Tremontiane
previsioni crescita del PIL dell’1,1% nel 2011 e dell’1,3% per il 2012
con una Serie di Previsioni/Revisioni sul nostro PIL provenienti da svariate fonti
(non mi sembrano tutte Komuniste....)

- Nomura (come tutti, Confindustria compresa...) ci taglia le previsioni di crescita 2011 allo 0,9% dal +1,1%

- Quei komunisti di Confindustria dicono che il nostro PIL potrebbe crescere nel 2012 SOLO dello 0,6% se non faremo almeno le riforme a+b+c (e non le faremo....)
e per quest'anno la già moscia previsione di (sub-)Crescita Italiana viene tagliata al +0,9%
vedi nel mio Blog 23 giugno 2011 - Azzzzz: Confindustria è peggio di Moody's...

- Citigroup taglia le stime sul Pil italiano, previsto rallentamento nel 2012
Gli analisti di Citigroup hanno ridotto le attese sulla crescita economica italiana per 2011 e 2012.....
Per l'anno in corso il tasso di crescita è atteso allo 0,6%,
mentre nel 2012 - secondo le stime della banca - il Pil potrebbe addirittura contrarsi dello 0,3 per cento.

Il tasso di disoccupazione è atteso in calo all'8,3% per il 2011 dall'8,4% del 2010, mentre tornerebbe a salire nel 2012, quando si attesterebbe all'8,5 per cento.

- Il Fmi ha previsto che nel 2011 il Pil italiano avanzerà dello 0,8%, 0,2 punti percentuali in meno delle stime di giugno,
e nel 2012 la crescita rallenterà allo 0,7%, cioé 0,6 punti in meno rispetto alle precedenti previsioni.

- Bankitalia: “La manovra avrà inevitabilmente effetti restrittivi sull’Economia”
Bankitalia: rischio Pil sotto +1% in 2011
Bankitalia: «Italia a rischio stagnazione»
La congiuntura internazionale non aiuta. E l'Italia orientata a chiudere l'anno con una crescita del Prodotto interno lordo inferiore al punto percentuale (e ancora meno per il 2012)....

- Nelle centinaia di analisi che mi passano tutti i giorni sotto agli occhi c'era anche una Cassandra-Previsione per un PIL italiano 2012 a -1%/-1,2% ma (per fortuna...) non la trovo più...;-)

Vi ricordo che...
...l'Italia ha registrato nel periodo 2008-2009 la flessione del Pil più accentuata, pari al -6,3%, tra le maggiori economie europee....

Infine, a seguito di uno smosciamento del PIL od addirittura di un suo valore negativo,
immaginate cosa succederebbe al nostro rapporto debito/PIL che già ora tende ad un fenomenale 125% (in Eurozona siamo secondi solo alla Grecia).

Lascio a Voi tutte le considerazioni del caso...:-)

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento