06/09/11

L'inchiodata Globale del "Manifatturiero"

In Agosto l'Indice PMI Manifatturiero Globale redatto da JP Morgan ha toccato i minimi da due anni a 50,1 punti ovvero ad un pelo dalla CONTRAZIONE (parità = 50)
Se consideriamo che solo a Febbraio scorso lo stesso Indice aveva toccato i massimi post-Grande Crisi a 57.4....possiamo capire quanto l'inchiodata sia stata repentina e con striscione di pneumatici sull'asfalto...

Voi mi direte: ma chissenefrega dell'Indice Manifatturiero Globale! Pensiamo ai pomodori del nostro orto...
Ed io vi rispondo: l'indice Manifatturiero Globale comprende i famosi Paesi Emergenti che in questi ultimi due anni di Ripresa pompata hanno tirato come dei treni....trascinandosi dietro anche tutte le acciaccate Economie Avanzate....
Senza Cina, India, Malesia, Taiwan e compagnia bella, noi saremmo già definitivamente collassati due anni fa.
Ebbene se iniziano a cedere anche gli Emergenti...beh fate vobis....
Speriamo solo che siano smosciamenti fisiologici da normale Ciclo Economico, come ci dicono gli ottimisti...;-)

Vedi ultime news dall'oriente:
Cina, HSBC: crescita Pmi servizi agosto a minimi storici
lunedì, 5 settembre 2011 - 9:43
L'indice Pmi del settore dei servizi cinese, elaborato da HSBC, ad agosto ha toccato i minimi storici a 50,6, rinforzando i segnali che la crescita della seconda più grande economia del mondo stia perdendo forza.
A luglio l'indice era pari a 53,5 secondo quanto comunicato da Markit, società di ricerca britannica che elabora l'indice.

Il livello di 50 delimita l'espansione dalla contrazione.

La lettura di agosto è la più bassa da novembre 2005, quando è iniziato il sondaggio, ed è più bassa rispetto a 51,2 toccato durante la crisi finanziaria
globale.

Reuters: China growth may slide below 9 percent in 2012: FX regulator

Notare dal grafico sottostante
come Brasile e Taiwan siano già in CONTRAZIONE a 45 punti circa
come Taiwan abbia subito un crollo repentino e verticale
e come gli altri siano ad encefalogramma piatto...appiattiti sui 50 pt.


Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento