28/11/11

PIL Italia 2012 a rischio -3%? Dedicato ai boccaloni che sono cascati nella farsa del BTP-Day...

implementare l'euro-TAMPONE
o NON implementarlo
ci porterà VEROSIMILMENTE
a due alternative scenograficamente assai divergenti (nel BREVE...)
o l'Armageddon "hard" tutto e subito
od il Rimbalzocchio seguito da Depressione "soft"...
Le prossime decisioni che verranno prese proprio QUI nell'area Euro (e particolarmente in Germania) ci porteranno sostanzialmente a due alternative MOLTO DIVERGENTI (almeno nel breve...):
1- Verrà applicato l'ennesimo TAMPONE che ci farà guadagnare tempo alzando la posta,
che ci porterà ad un violento rialzo delle Borse e di assets vari&assortiti...ma che, alla fine della fiera, si trasformerà progressivamente in una depressione-soft e prolungata
2- Non verrà applicato il Tampone e dunque si scatenerà l'Armageddon, un vero e proprio Crash del Sistema con epicentro proprio in Italia: Lehman in confronto sarà stato un pic-nic e la Grande Depressione del 1929 potrà essere non solo eguagliata come magnitudine ma addirittura superata.

Oggi prevale l'Ipotesi TAMPONE e tutto rimbalza violentemente (come previsto)
Le voci di una trattativa tra Germania e Francia per un nuovo Patto di Stabilita veloce da approvare in tempi record mettono le ali alle Borse ...
Ed allo stesso tempo QUI in Italia inziamo a vedere i primi segnali premonitori della "fase successiva"....
Italia: Morgan Stanley stima contrazione pil dell'1% nel 2012, disoccupazione al 10%
Queste stime si riferiscono allo scenario base, mentre in quello più negativo la contrazione del pil il prossimo anno potrebbe essere addirittura del 3%.
"
Il nuovo governo Monti probabilmente annuncerà ulteriori misure di austerity - sottolinea Morgan Stanley con lo Scavare più a fondo nelle tasche delle famiglie italiane che sembra essere la forma che la repressione finanziaria avrà luogo".


Ocse: In Italia Allarme Recessione Nel 2012. Pil -0,5%
(ASCA) - Roma, 28 nov - ''La ripresa dell'economia italianasta rallentando. La produzione calera' per la maggior partedel 2012 e il rimbalzo che seguira' sara' di lieve entita'''.Lo ...
Del resto i precedenti "circoli viziosi" di Grecia, Portogallo etc
qualcosa ci hanno insegnato...oppure no?
Mentre fuori dall'Eurozona si QE-drogano liberamente e svalutano a go-go
a noi Italiani toccherà il Purgatorio...sperando che non diventi l'Inferno...
Qui sopra vi ho riportato le ultime previsioni sul futuro dell'Economia Italiana
(JP Morgan aveva previsto un -1,2% di PIL italiano nel 2012)
Le dedico senza esitazioni ai boccaloni che sono cascati nel BTP-Day sponsorizzato dalla CASTA ovvero dal principale responsabile dello sfascio italiano...

Se si verificasse il -3% di PIL prospettato dallo scenario peggiore di Morgan Stanley
cosa succederebbe al nostro Rapporto Debito/PIL?
Cosa succederebbe al rendimento dei nostri BTP?
Esattamente cosa è successo prima di noi ad altri PIIGS molto più piccoli: saremmo tagliati fuori dal mercato dei Titoli di Stato...e finiremmo sotto alla soffocante tenda d'ossigeno del FMI/BCE/UE...
Sempre che li abbiano 600 miliardi da prestarci o che abbiano la volontà di prestarceli...
Because we are too big to bail...

Vedi infatti nelle slides del mio intervento al BlogEconomy Day
che popo' di colletta il Sistema Italia deve ri-finanziarsi da qui a fine 2012....




























































E molto probabilmente abbiamo raggiunto il punto di non-ritorno grazie all'ex-caro Leader Maximo Silvio Berlusconi....
Infatti RAI 1 e Giornaletti a LUI vicini dicono: vedete che non era colpa del Berlusca!
Infatti lo Spread sale lo stesso ed anche con Monti siamo nella canne....
Uhhhhh già....
In questi anni siamo stati bersagliati da tonnellate di falsità e questa è l'ennesima...
Come sempre il punto focale è il TIMING, non solo nella finanza ma anche nella vita....
Se tu NON intervieni o te ne vai
SOLO DOPO che il masso ha già iniziato a scendere dalla china
e solo dopo che la frana si è già innescata in modo difficilmente reversibile....
beh...allora HAI UNA BELLA DOSE DI RESPONSABILITA' nei confronti della drammatica situazione attuale che attanaglia l'Italia,
soprattutto in un mondo iper-rapido ormai dominato da una Finanza onnipotente che accelera tutti i processi a suon di leva....

La Colpa della situazione attuale italiana NON è di Berlusconi ma viene da lontano ed è molto stratificata e cronicizzata.
Ma l'effetto "frana che rotola" in modo quasi irreversibile è soprattutto responsabilità del nostro caro Berlusca,
sia per la sua inattività e per la sua ignavia precedente che per l'effetto "governo intasato" degli ultimi mesi....
O facevi le cose che andavano fatte entro massimo il 6% di yield oppure ti facevi da parte IN TEMPO UTILE.
Invece, a frana iniziata, mo' so cazzi....

Le balle dei Giornaletti e dei Blogghetti-fotocopia hanno presa sull'immaginario collettivo
perchè
non tutti capiscono i mecanismi della Finanza, della gestione capitali e dei flussi d'investimento:
dopo il fallimento di MF Global causato soprattutto dell'eccessiva esposizione LONG sui BTP...
ormai una marea di fondi (vedi Jeffries) e di banche
devono scaricare BTP secondo le loro policies, visto che è stata superata una soglia "x" (= punto di rotolamento della masso innesca-frana...)

Come ho scritto più volte
Berlusconi non è stato il PROBLEMA...come non è stato l'unico colpevole degli ultimi 25 anni d'Italia mal gestita
MA HA UNA GRAVE RESPONSABILITA' SULL'ULTIMA E DECISIVA SPINTARELLA IMPRESSA AL MASSO-CAUSA-FRANA.
Ma in giro per i mass-media questi ragionamenti non li troverete di certo...

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento