13/12/11

ISTAT: una questione di PIL(U)....

L'ISTAT non ha ancora fatto uscire il dato preliminare sul PIL Italiano del 3° trimestre.
Questo "strano" ritardo ha fatto scatenare dubbi, sospetti e sussurri....
Il Quotidiano Libero ci è andato giù pesante (come spesso gli capita di fare...) ed ha accusato l'ISTAT di ritardare il dato sul PIL perchè troppo brutto da pubblicare in un momento delicatissimo per l'Italia come questo....

L'ISTAT è uscita con comunicato ufficiale molto incazzuso, smentendo tutto ed affermando come avesse già.... preannunciato fin dall'anno scorso che il dato preliminare del PIL 3° trim. non sarebbe uscito perchè l'ISTAT sarebbe stato troppo impegnato in quel periodo a revisionare i criteri statistici in base alle nuove normative comunitarie (si vede che all'ISTAT, oltre al Presidente Giovannini, sono solo in 3 o 4....).
Dunque 'sto benedetto PIL dovrebbe uscire (forse) il 21 Dicembre direttamente in versione definitiva, tanto per fare a tutti gli italiani una gradita sorpresa di Natale....
Alla fin fine della questione di PIL(U) a me interessa relativamente, come pure della zuffa tra Libero ed ISTAT...
Piuttosto nel comunicato dell'Istituto di Statistica uscito poco fa per smentire Belpietro&soci a me interessa SOLO QUESTO:
Istat: Nessun 'Giallo' Sulla Stima Del Pil Del 3* Trimestre
....Stime basate su modelli econometrici indicano, comunque, una variazione congiunturale negativa''.
E ha aggiunto: ''peraltro, va notato che la Manovra interviene in un momento nel quale il sistema economico italiano appare gia' in netto rallentamento, probabilmente gia' avviato verso una fase recessiva''....
Traduzione:
- il Dato del 3° trim. sarà NEGATIVO (non era difficile immaginarlo...ma io nel mio BLOG, come sempre, ve l'avevo anticipato secoli fa, in tempi non sospetti....),
- le manovre potrebbero prossimamente peggiorare questa negatività,
- e dunque confermo la mia previsione: nel 2012, se nulla cambierà, ci saranno ottime (o se preferite pessime...) possibilità che il ns. PIL scenda anche del -1% o del -1,5%
con tutte le deleterie conseguenze del caso che potete facilmente immaginare...
Amen

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento