23/12/11

Lacrime e sangue per tutti? La Regione Lazio dice si ai 3000 euro di vitalizio per gli Assessori esterni!

 
Regione Lazio (..) la maggioranza in Consiglio regionale ha votato mercoledì 21 dicembre l'erogazione di un assegno mensile - per tutta la vita - pari a circa 3.000 euro.

Mentre la Regione taglia Sanità, Trasporti, Cultura e impone un'addizionale Irpef tra le più alte d'Italia, lo scandalo del vitalizio - un emolumento che dovrebbe essere abrogato soltanto a partire dal 2015 - appare di una gravità assoluta se si considera che l'assegno verrà versato al termine della consiliatura anche ai 14 assessori esterni al consiglio (purché abbiano compiuto i 55 anni, ma se vogliono anche dai 50, con una piccola decurtazione). Un costo che va ad aggiungersi a quello dei 220 tra ex consiglieri, ex presidenti ed ex assessori del Lazio che già ricevono - ad oggi - vitalizi variabili tra i 2.500 e i 5.800 euro. (Corriere della Sera)
Se gente stipendiata profumatamente come i leghisti (vedi Roberto Calderoli e tanti altri del carroccio) si possono permettere di gridare alla disobbedienza civile senza che nessuno dica una sola parola, allora forse è arrivato veramente il momento che ad incazzarsi siano gli Italiani ... perchè per come la vedo io, qui il problema non è Monti o chi per lui, ma sta gente che continua a chiedere sacrifici agli italiani, e quando c'è da votare una qualunque forma di norma "anticasta" puntualmente la respinge e anzi si regala anche il vitalizio da 3000 euro al mese!

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento