22/01/12

Banche private, soldi pubblici

La BCE ha accordato a fine dicembre un prestito di 498 miliardi di euro alle banche europee. Tasso 1%, durata tre anni. I soldi provengono dagli Stati della UE, quindi nostri, e dovrebbero servire a rilanciare l'economia con aiuti alle imprese. Più probabilmente serviranno a non far fallire le banche e gli stessi Stati europei. Le banche compreranno titoli pubblici con rendimenti fino al 7%. Guadagno garantito, senza rischio, tra il 5 e il 6%. E' un giro di BOT. Le banche che hanno usato di più il fondo sono italiane (*). Potevamo dubitarne? La prima è Unicredit con 12,5 miliardi di euro, segue IntesaSanPaolo con 12 miliardi e Monte Paschi Siena con 10 miliardi. Le finanziamo noi. Siete contenti?

(*) fonte: Morgan Stanley

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento