18/06/12

Bioraria ENEL: addio, grazie al sole l'energia di giorno costa meno


Questa mi era sfuggita (grazie a piste per la segnalazione). Ed è l'ennesima conseguenza del clamoroso boom del fotovoltaico italiano(immagine:infophoto)

 Riporta Qualenergia:

Il confronto rinnovabili/fossili sta facendo abbassare i prezzi sulla Borsa elettrica di giorno e salire di sera al punto da rendere obsoleta la tariffa bioraria. L'Autorità propone di cambiare sistema tariffario.

Si sta pensando di optare per una trioraria o una bioraria riformata, per ovviare ai costi praticamente nulli dell'energia da fotovoltaico che ovviamente si produce nelle ore diurne.

Questo ha messo in difficoltà i produttori da fonti fossili, specialmente i proprietari dei nuovi cicli combinati a gas, che così si rifanno quando il sole cessa di splendere: stiamo infatti assistendo a un aumento mai visto prima dei prezzi dell'elettricità nel picco serale.

Chi ha la bioraria, spiega Qualenergia, vedrà quindi aumentare sempre più la spesa in bolletta. Il nuovo sistema tariffario, che andrà in vigore da gennaio prossimo, si articolerà in tre fasce ancora non ben stabilite; l'unica (quasi) certezza sarà che per risparmiare ci toccherà asciugare i capelli alle tre di notte e stirare ad ore antelucane. Tutto ciò, ovviamente, per non mandare in rovina i produttori di energia da fonti fossili.

Non vi sentite investiti da un'enorme responsabilità?

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento