18/01/10

Il Giornale: "Bettino, tutta l'Italia è con te".... Ma anche No!

Ehm, lo so che è un momento toccante.
Lo so che state riabilitando il Defunto per salvare l'Unto.
Lo so che siete tutti lì ad Hammamet, Cicchitto, Brunetta, Frattini, Sacconi, voi Ministri e Parlamentari della Repubblica Italiana, ad esorcizzare la legalità in favore dell'impunità:

"Che la Corruzione sia Con Noi.
E con il Tuo Spirito.
Dal Vangelo secondo Bettino. Preghiamo".

Lo so che per voi è stato "Un Grande Uomo di Stato", vero Ectoplasmo Frattini?, e che essere il Vertice di uno Tzunami Corruttivo Istituzionalizzato, essere uno dei massimi responsabili dell'Esplosione del Debito Italiano, essere il padre biologico di questa Classe Dirigente che si crede al di sopra di tutto e tutti, ecco, lo so che per voi tutto questo è quotidiana routine.
Lo so che probabilmente senza la mano invisibile (non troppo) di Bettino Craxi il Premier Silvio Berlusconi oggi non esisterebbe, figuriamoci voi!, e quindi gli dovete rispetto e gratitudine.

Ma permettetemi una parola.
Tutta l'Italia con Bettino?
Ma anche No
.

Manco per il cappio. Anzi, credo che oggi ci abbiate dimostrato in maniera claustrofobicamente nitida, a vedervi lì ci manca il respiro, la parte che avete deciso di spalleggiare. Bettino Craxi vi ha ordinato di aggredire i Pm di Mani Pulite, macchiarne il lavoro, e voi eseguite in maniera meccanica, ultra-mediatica, sui Giornali, in Televisione, in Parlamento [ultimissimo caso]. Da un lato celebrare, normalizzare, depenalizzare moralmente, oltre che legislativamente, la Criminalità Politica, la Putrefazione Partitica, la Corruzione insomma. Dall'altro distruggere chi scava, chi indaga, chi non si fa i fattacci propri. Eccolo il doppio binario su cui corre la Redenzione Papale, ecco il Grande Lodo sotterraneo, un baco che infetta da dentro la Giustizia di questo Paese.

Si. C'è un Grande Lodo che avanza indisturbato, invisibile, non ha nomi altisonanti, facilmente riconoscibili, "Lodo Alfano", "Ammazza Processi", "Ex Cirielli", no, niente di tutto questo. E' il Lodo dei tagli finanziari alla Magistratura, è il Lodo della desertificazione delle Procure, con sempre meno personale, e sempre più lavoro; è il Lodo dei Giudici, dei Pm che hanno deciso di pagare di tasca propria l'acquisto di computer, stampanti, penne, carta, inchiostro, codici; è il Lodo di persone per bene che rinunciano ogni mese a parte del loro stipendio perchè da loro dipende la sicurezza del Paese, altrochè Ronde, di Persone che portano il lavoro a casa, che gli straordinari manco a parlarne, che operano in tuguri indegni, che non hanno manco un veccio Ciao per raggiungere il luogo del delitto; è il Lodo dei Bastoni tra le Ruote, della Violenza Verbale, di Magistrati continuamente delegittimati, oramai socialmente percepiti come Metastasi da estirpare, come un Male Oscuro del presente italico, da spazzare via con ogni mezzo. Depredati dei trofei della lotta alla Mafia, tutto il merito al Governo, e poi attaccati, infamati, pedinati quando indagano il Potere, un bombardamento sistemico che ha alterato la nostra concezione di Stato di Diritto, di Separazione dei Poteri, di Giustizia, appunto.

Allora oggi e domani, piuttosto che celebrare Craxi e tutte le persone che hanno fottuto per anni soldi dalle casse dello Stato, preferisco ricordare quelle che pur di continuare a servire il proprio Paese, tutti noi, hanno deciso di autotassarsi, di mettere mano al portafoglio, come quei dipendenti del Tribunale di Udine.
___________________________
P.s.: leggetevi l'intervista di Cicchitto segnalata dal bel post di Gilioli. La conclusione è magnifica, "Dall'ufficio di Berlusconi si esce con il sorriso".

Fonte articolo

Stop al consumo di territorio
Porta la sporta

Share/Save/Bookmark

Nessun commento:

Posta un commento