10/04/10

Tessere annonarie al galoppo in USA.

Da un po' non sbirciamo a casa dei dirimpettai di oceano, per scoprire cosa succede a casa loro e cosa, quindi, potrebbe succedere a casa nostra.

Ricordate la vicenda dei food stamps, quelli che qui avevamo nostalgicamente ribattezzato tessere annonarie? Ebbene, il problema delle famiglie costrette a contare sui buoni spesa statali in USA non accenna a diminuire, anzi continua ad aumentare: siamo ora a quasi 40 milioni di buoni distribuiti, un aumento di oltre il 22% rispetto all'anno scorso, e al 14° mese consecutivo di aumento.

Sarà anche vero che il tasso di disoccupazione rimane inchiodato al 9,7% (ci sono parecchi dubbi che gettano ombre sul sistema di rilevazione, esattamente come succede anche da noi), ma pare che sempre più persone non ce la facciano ormai più neppure a comprare da mangiare.

Ma Obama non aveva detto che la crisi è in via di risoluzione?

(L'immagine è pazzesca: è la "pubblicità" per i buoni spesa, e dice I food stamps rendono l'America più forte. Tu o qualcuno che conosci può averne diritto, chiamaci. E la ragazza disabile? Mangia con le tessere della carità pubblica?)

Fonte articolo


Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento