28/05/10

Banzai!

Ottimo!
Ecco "altra benzina" per Toro Drogato....ovvero un'altra bella carrelata di dati macro brutti&fragili direttamente dalla seconda economia del mondo ovvero dal Giappone.

DEFLAZIONE sempre più galoppante e raggelante
I prezzi al consumo 'core' in Giappone, al netto di componenti volatili come i cibi freschi, hanno ceduto l'1,5% ad aprile. Hanno segnato cosi' il 14/mo mese di fila al ribasso ed e' alto il rischio deflazione.

DISOCCUPAZIONE in crescita (anche se in Giappone è sempre stata bassa, in senso relativo)
Intanto la disoccupazione e' salita al 5,1% in aprile, con un rialzo dello 0,1% rispetto a marzo. Il numero dei senza lavoro e' a quota 3,56 milioni,in progresso di 100.000 unita' rispetto a 12 mesi fa.

CONSUMI INTERNI in calo assieme alle retribuzioni: -0,7% contro le attese per +2,4%....un "pochino" PEGGIO delle attese.
Separate data from the same ministry showed Japanese household spending in April fell 0.7% year-on-year in price-adjusted real terms, against a median market forecast for a 2.4% rise predicted by economist surveyed by Reuters. Spending by households headed by a wage earner fell 2.3% from the year-ago month.

Japan Economic Data Worsens
Wall Street Journal - 57 minutes ago
Japan's economy remained mired in a stubborn deflationary trend last month and consumer spending was still fragile with the job market worsening, government data showed Friday, suggesting the....

Se a questo bel quadretto aggiungiamo
uno stellare rapporto DEBITO/PIL al 189% (nel 2009)
i tassi di riferimento della BOJ quasi a ZERO (0,10%) mentre la deflazione che peggiora lo stesso
una marea di provvedimenti di Quantitative Easing e di Stimoli messi già in campo (senza molto successo)
Bene Toro Drogato ha di che sgaloppare....:-)

Però c'è l'Export che in Aprile 2010 è salito del +40% rispetto ad Aprile 2009 (0vvero quando era crollato in modo catastrofico), il solito poco rappresentativo ma molto scenografico raffronto m/m....
Al di là delle statistiche poco chiare, l'export japu sta recuperando in modo rilevante per il 5° mese di fila....trainato naturalmente dai NUOVI CONSUMATORI ovvero da Cina&affini.
Le esportazioni verso l’Europa sono salite “solo” del 19,8% ad aprile, segno che ormai i prodotti giapponesi si orientano verso altri mercati, anzitutto in Asia che costituisce il 56% delle esportazioni, per cui la crisi europea non appare poter frenare la ripresa. L’export per la Cina è cresciuto del 41,4%. L’export verso l’Europa è anche ostacolato per l’apprezzamento dello yen, che questo mese ha guadagnato circa il 14% sull’euro, con aumento dei prezzi dei prodotti nipponici.
Ma l'export manifatturiero da solo non è certo in grado certo di garantire il benessere di un paese, mentre sicuramente è in grado di garantire il benessere delle multinazionali...
Deflazione, diminuzione delle retribuzioni, aumento disoccupazione, mercato interno fragile etc etc sono i sintomi di una malattia grave (e cronica).

Non vorrei essere ripetitivo...ma siamo sempre alle solite: SUDAMERICANIZZAZIONE delle economie avanzate e TURNOVER dei lavoratori/consumatori.
Amen
Leggi la mia Bibbia su queste dinamiche in atto: Ci stanno sostituendo (od almeno ci stanno provando...)

Fonte articolo

Share/Save/Bookmark
add page

Nessun commento:

Posta un commento