20/07/11

C'e' fermento nell'aria


C'e' fermento nell'aria, è palpabile.

Il mondo arabo è in fiamme, nel bene e soprattutto nel male. In Egitto, piazza Tahrir è di nuovo affollata per le proteste nei confronti delle mancate riforme. Sulla pressione della piazza, è caduta la testa di Zahi Hawass, che si rifugerà probabilmente negli USA (proprio il posto migliore dove andare, complimenti).


Sappiamo bene cosa è successo in Spagna e Grecia, e non è affatto finita, non è ancora iniziata a dire il vero.

In UK il caso news corp è, nel suo modo molto british, una piccola rivoluzione. Ieri Murdoch, Murdoch Jr e Rebecca Brooks si sono esposti al fuoco di fila della commissione parlamentare, ripresi sul banco degli imputati alla Camera dei Comuni. Un comico è entrato nell'aula ed ha cercato di tirargli una torta in faccia (e fox news e i media hanno parlato di "aggressione"!). Perfino Cameron oggi ha dichiarato che le Persone hanno "perso fiducia nella politica, nei media e nella polizia".

In Italia, dopo la mezza partenza falsa di Italian Revolution, la comunità "i segreti della casta di montecitorio" ha superato i 300.000 "like" su facebook, complice anche il passaggio media sui tg negli ultimi giorni. Il 23 luglio ci sarà un flash mob a roma, qui i dettagli. E lo stesso giorno, gli indignados di tutta la Spagna, dopo aver marciato per settimane a piedi da Barcellona e da altre città, convergeranno su Madrid per una nuova grande manifestazione.

La rete vede di nuovo le scorribande delle famose crew di hackers: Lulz Security ha bucato il server del Sun l'altro giorno ed ha sostituito la home con una falsa home con la notizia della morte di Murdoch, mentre Anonymous ha lanciato il mese scorso l'operazione The Plan, che durera' un anno e sarà articolata in tre fasi, qui l'interessante video assolutamente da vedere, non per l'operazione in se' ma per il tono. E' in inglese con i sub in italiano (traduzione non delle migliori ma rende abbastanza l'idea).


Ora, si puo' partecipare o no al flash mob del 23 o si puo' partecipare o meno al The Plan di Anonymous o a tutti gli altri eventi che si stanno sviluppando nel mondo, si puo' condividere o no, ma al di là dei singoli eventi, anche i nasi non caprini possono percepire facilmente il nuovo odore dell'aria.

Si sente meno l'odore della paura e della rassegnazione. Si sente di più l'odore delle Persone, forse è l'odore della forza della disperazione che ti fa ripensare sull'obbedienza, l'odore della certezza che c'e' qualcosa di tremendamente sbagliato in questo mondo, ed ora sempre più persone osano dirlo apertamente. E queste persone si ritrovano e si raggruppano tramite internet e da lì pianificano per agire di persona.

Anonymous, nel filmato, dichiara "United As One, Divided By Zero", non è traducibile, si potrebbe azzardare un "Uniti per Uno, Divisi per Nulla", ma tutti possono capire che sta crescendo la consapevolezza che se vogliamo fare qualcosa veramente dobbiamo prima capire che siamo tutti Uno (poi Anonymous aggiunge la finezza della divisione per zero, che per chi ha studiato l'analisi matematica sa che dà come risultato l'infinito).

Questo è un fenomeno nuovo nella storia dell'umanità e ancora poche persone sono in grado di comprenderne la portata. Anche perche' ci siamo arrivati ora che è forse troppo tardi.

Certo, almeno ci stiamo arrivando.

Saluti felici

Felice Capretta

ps: domani riunione dell'unione europea, vertice sulla Grecia (ufficialmente, ma abbiamo il sospetto che il vertice sia su Italia ed Euro). Barroso ha dichiarato che il fallimento del vertice di domani sarà una catastrofe per l'Europa e per tutto il mondo. Che simpatico mattacchione.

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento