12/09/11

GRECIA : GLI EFFETTI DELLA CRISI

Primo giorno di scuola oggi nelle scuole greche.
Gli studenti di ogni ordine e grado si sono presentati a scuola... senza libri. Se questa dovesse apparire come una forma di protesta contro i tagli all'istruzione, l'impressione purtroppo sarebbe quella sbagliata.
Nella terra culla della cultura occidentale, lo Stato ha sempre garantito il diritto all'istruzione fornendo i testi di studio e i servizi di trasporto gratuitamente a tutti gli studenti.
Purtroppo, la crisi economica che ha investito il Paese ha costretto il governo ad operare drastici tagli ai servizi offerti ai propri cittadini: il sistema scolastico greco non si è salvato da questa cura da cavallo, i cui effetti in termini di risanamento sono stati fino ad ora nulli.
Ecco quindi perché gli studenti, oggi, non portavano libri con sè: non per protestare, bensì poiché quest'anno i testi non sono stati stampati.
Resta comunque la domanda se il pareggio di bilancio valga quanto una buona istruzione dei propri cittadini più giovani.

Fonte articolo

Nessun commento:

Posta un commento